La reunion dei Rage Against The Machine è ufficiale: 5 date nel 2020

La band di Zack De La Rocha suonerà al Coachella

1
CONDIVISIONI

Nessun “dolcetto o scherzetto”: la reunion dei Rage Against The Machine è un fatto e per questo la storica band di Zack De La Rocha, Tom Morello, Brad Wilk e Tim Commerford ha scelto la notte dell’1 novembre per annunciare il ritorno sul palco 11 anni dopo l’ultima esibizione.

In Italia, infatti, passarono il 14 giugno 2008 per uno show allo stadio “Alberto Braglia” di Modena, e negli anni successivi abbiamo sentito parlare di Audioslave e Prophets Of Rage, progetti nati dopo lo scioglimento della band avvenuto nel 2000 alla base del quale si vociferava vi fossero dissapori tra gli strumentisti e il frontman De La Rocha, voci smentite a più riprese soprattutto da Tom Morello, considerato il vero portavoce della band.

Con i Rage Against The Machine abbiamo conosciuto una delle voci più rabbiose e rivoluzionarie della lotta al capitalismo e alla globalizzazione, e probabilmente il loro ritorno sul palco risponde a una sorta di chiamata alle armi. Nell’occidente di Donald Trump e Boris Johnson, diciamolo, i RATM mancano eccome. Tom Morello è sempre in prima linea sui social e onstage, ma la band di De La Rocha è il megafono che oggi si configura come il grande assente nel mondo metal e rap.

Rage Against The Machine
  • Rage Against The Machine, Rage Against The Machine
  • Epic/Legacy

Nelle ultime ore, ecco, sull’account Instagram dei RATM è comparsa un’immagine che riporta 5 date:

El Paso, TX March 26, 2020
Las Cruces, NM March 28, 2020
Phoenix, AZ March 30, 2020
Indio, CA April 10, 2020
Indio, CA April 17, 2020

Il post ha scatenato tanti interrogativi sull’autenticità dell’informazione, e la redazione di Forbes ha contattato Wayne Kamemoto, persona molto vicina alla band, che ha riferito: “Quanto riportato sui social è attendibile”. La stessa immagine con le date è comparsa sulla bacheca di Tom Morello, e sul profilo dei RATM è comparso anche il like dell’attrice e cantante Juliette Lewis, che ha una relazione con il batterista Brad Wilk.

La redazione di Loudwire ha contattato Morello e Juliette Lewis per un commento, ma non ha ancora ricevuto risposta. Risulta, addirittura, che la band parteciperà al festival californiano del Coachella. La conferma definitiva, tuttavia, arriva dall’account Twitter ufficiale nel quale i Rage Against The Machine hanno scritto: Sì, è vero. 2020.

Non è ancora dato sapere se vi saranno altre date della reunion dei Rage Against The Machine, ma l’hype dei più fedeli sostenitori è già altissimo. Non è dato sapere – ma si tende ad escluderlo – se la band tornerà in studio, anche se in questo momento storico ci sarebbero tante cose nuove da dire.

Dal primo disco omonimo uscito nel 1992, i RATM portarono al mondo il loro messaggio rivoluzionario a colpi di rap, metal, hard rock e funk, con riff e groove per i quali si erano dichiaratamente ispirati ai Red Hot Chili Peppers e ai Led Zeppelin. La stessa impronta era alla base degli Audioslave, una superband formata dagli ex strumentisti di Zack De La Rocha e dal compianto Chris Cornell dei Soundgarden, una combinazione che avvicinava sempre di più il progetto allo stile più classico dell’hard rock.

La reunion dei Rage Against The Machine arriverà in primavera ed è già attesissima.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.