Il Festival di Sanremo 2020 di Amadeus punta sulla tradizione con due donne sul palco

Il Festival di Sanremo 2020 di Amadeus punta sulla tradizione con il ritorno sul palco dei fiori tipici della città in riviera

1
CONDIVISIONI

Il Festival di Sanremo 2020 di Amadeus strizza un occhio alla tradizione. Questo è quello che emerge dalle ultime indiscrezioni trapelate a seguito dell’intervista che il conduttore e direttore artistico ha rilasciato di recente a Il Messaggero.

Oltre al ritorno dei fiori sul palco, che sono il simbolo della città che storicamente ospita la kermesse canora dedicata alla musica italiana, si è anche parlato della possibilità di un affiancamento in conduzione che potrebbe ricadere sulla scelta di due donne.

Due donne o due donne e un uomo. Questa è la scelta di Amadeus, che sembra convinto di quante e quali persone voglia al suo fianco. L’edizione 70 sarà quindi corale com’è stato già annunciato molti mesi fa e a forte componente aziendale.

Sui nomi dei Campioni vige ancora il più stretto riserbo, ma si sa che saranno 20 come da tradizione. La prima esibizione dei Big è in programma per la prima serata, ma saranno ascoltate solo le prime 10 canzoni in gara. Nella seconda serata, ci sarà invece spazio per le altre canzoni. Il conduttore e direttore artistico non esclude comunque la possibilità che il numero possa aumentare fino a 22.

Di sicuro, non ci sarà il DopoFestival che invece passa nelle mani di Fiorello con un inserto quotidiano per RaiPlay:

“Mi piaceva tanti anni fa, poi mi sono sempre addormentato. Fiorello l’ha trasformato in L’altro Festival per RaiPlay, su cui ho deciso di far passare in diretta anche l’incontro giornaliero con la stampa di dirigenti e artisti Rai”

Previsto anche il ritorno delle Nuove Proposte, bandito dall’ultima edizione a guida Baglioni, con la serata conclusiva in programma per il mese di dicembre, nella quale saranno decretati i 5 finalisti che potranno prendere parte alla finale sul palco del Teatro Ariston. Otto gli artisti finalisti, scelti tra quelli in concorso, da Area Sanremo (due concorrenti) e la vincitrice di Sanremo Young Tecla Insolia.

Sulle Nuove Proposte, Amadeus ha dichiarato:

“Credo nella tradizione e nei giovani, che secondo me devono fare un percorso lungo e non giocarsi tutto in una notte. E poi non mi sembra corretto nei confronti dei 20 Big fare in modo che qualcuno senza una storia consolidata possa scavalcarli. Io di sicuro da lunedì prossimo farò sentire le canzoni dei venti giovani ovunque, anche sul palco dello show di Capodanno su Rai 1. Più visibilità riesco a dare loro, più sono contento”.

E su Fiorello aggiunge:

“Qualsiasi cosa faccia a me va bene. Spero resti il più a lungo possibile. Ai tempi di Radio Deejay, 35 anni fa, a Milano ci siamo fatti una promessa: fare Sanremo insieme”.

Da indiscrezioni, dovrebbero anche tornare gli ospiti internazionali. In particolare, si è parlato della possibilità di approdo di artisti internazionali in occasione della serata Sanremo 70, nella quale gli artisti in gara omaggeranno la manifestazione con un brano tratto dalla tradizione del festival in duetto con un artista italiano o uno internazionale.

Le date della kermesse sono quelle già annunciate, che vanno dal 4 all’8 febbraio. La serata delle cover sarà invece trasformata nella serata celebrativa per il Festival di Sanremo, che nel 2020 compie 70 anni.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.