Sarah Drew apre al ritorno di April in Grey’s Anatomy, ma la showrunner della serie non è dello stesso avviso

L'attrice sarebbe disposta a tornare ad interpretare April in Grey's Anatomy, ma Krista Vernoff non sembra voler puntare di nuovo su di lei

682
CONDIVISIONI

Nonostante abbia smesso di guardare la serie dopo l’uscita di scena del suo personaggio, Sarah Drew è aperta all’idea di tornare ad interpretare April in Grey’s Anatomy, prima o poi.

L’attrice non si è vista rinnovare il contratto al termine della quattordicesima stagione del medical drama di ABC perché il sovraffollamento di personaggi” ha reso il suo ormai superfluo, stando alle motivazioni della showrunner e sceneggiatrice Krista Vernoff. La Drew non ha mai nascosto l’amarezza per quel licenziamento, sorte condivisa con la collega Jessica Capshaw (Arizona Robbins), ma nonostante la delusione sarebbe disposta a tornare ad indossare il camice per la sua Kepner. Anche perché, al momento, non ha altri progetti televisivi se non un film di Natale in uscita su Lifetime.

Tutte le occasioni che le si sono presentate dopo l’addio forzato a Grey’s Anatomy, infatti, non sono andate in porto: il reboot di Cagney & Lacey, così come The Republic of Sarah, non sono stati confermati dalle rispettive emittenti dopo la valutazione negativa dell’episodio pilota.

In una recente intervista con Entertainment Tonight per la promozione del film natalizio dal titolo Twinkle All the Way, in cui recita con Ryan McPartlin, l’attrice ha commentato i rumors sul suo potenziale ritorno nel medical drama, nati in seguito alla dichiarazione della Vernoff sul tentativo di riportare in scena un volto storico di Grey’s Anatomy.

L’ipotesi che quel volto sia quello della Drew, al momento, non sembra praticabile: l’attrice non ha ricevuto proposte in tal senso.

Non lo guardo in realtà, ma sono ancora super legata alle mie persone laggiù, e i fan sono fantastici. Saranno irriducibili sempre, e lo so, e ricevo sempre tanto amore da loro anche un anno e mezzo dopo aver lasciato lo show. Non chiuderò mai la porta alla mia famiglia di Grey, ma non dipende da me. È una domanda difficile a cui rispondere perché non è un’opportunità che si è presentata.

Dunque la Drew non ha ricevuto offerte per il ritorno di April in Grey’s Anatomy. E d’altronde non avrebbe avuto senso indispettire il pubblico con il suo licenziamento – motivato e rivendicato come una giusta scelta creativa da parte della Vernoff – per poi fare marcia indietro appena due stagioni dopo, richiamandola per un’apparizione anche solo da guest star, dopo che il personaggio della Kepner ha lasciato l’ospedale.

I più plausibili nel toto-nomi sull’eventuale ritorno di un personaggio storico restano quelli di Sara Ramirez (interprete di Callie Torres) e Kate Walsh (Addison Montgomery), entrambe aperte all’ipotesi e benvolute anche dalla creatrice Shonda Rhimes che ha assicurato “porte aperte in ShondaLand” per loro. Non sembra esserci alcuna chance, invece, per un ritorno sulla scena del personaggio amatissimo di Cristina Yang, ora che Sandra Oh fa incetta di nomination ai premi più prestigiosi per il suo ruolo in Killing Eve: la serie continua a mantenere un collegamento con lei – ad esempio col messaggio che è apparso sul cellulare di Meredith nel quinto episodio della sedicesima stagione – ma la Yang continua a vivere solo off-screen, in quel di Zurigo, nonostante in molti, anche nel cast, continuino ad invocarne il ritorno.

L’annunciato ritorno di un volto del passato di Grey’s Anatomy dovrebbe avvenire – se l’idea andrà in porto – entro la sedicesima stagione, che ha appena debuttato in Italia in esclusiva su FoxLife.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.