Pesanti polemiche sulle ricariche Vodafone da 5 e 10 euro con 1 euro trattenuto:

Primi effetti sulla recente mossa commerciale da parte di Vodafone con alcuni tagli di ricarica

74
CONDIVISIONI

Ci sono forti polemiche sui social per quanto riguarda le ricariche Vodafone da 5 e 10 euro, considerando il fatto che la compagnia telefonica ha deciso di trattenere 1 euro dalla quota versata dagli utenti, concedendo loro in cambio 3 GB da utilizzare nel mese in questione come vi avevamo anticipato un paio di settimane fa. Insomma, un aumento del 10% o 20%, a seconda del taglio scelto, che sta creando non poche discussioni. Altroconsumo ha deciso di andare a fondo in questa storia.

Secondo quanto emerso oggi 30 ottobre, più in particolare, Altroconsumo avrebbe segnalato all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom), la pratica che è stata attuata di recente con le suddette Vodafone. Ciò che viene contestato alla compagnia telefonica, più in particolare, è che senza il consenso del cliente venga trattenuto un euro dai tagli di ricarica da 5 e 10 euro. Il fatto che vengano dati in cambio 3 giga per la navigazione da smartphone appare non sufficiente per la suddetta mossa di marketing.

L’azione contro le recenti ricariche Vodafone

Per questo motivo, l’Organizzazione di consumatori ha deciso di chiedere ad Agcom che venga interrotta questa pratica ritenuta scorretta, se non altro perché a detta di Altroconsumo il cambio di rotta sulle ricariche Vodafone di 5 e 10 euro sarebbe stato messo in atto in violazione della Legge Bersani. Quest’ultima, infatti, aveva abolito i costi di ricarica, tutelando maggiormente gli interessi degli utenti.

Ciò che viene contestato in questo frangente è che, nel caso in cui gli utenti non dovessero utilizzare i GB extra, il rincaro associato alle ricariche Vodafone prese in esame oggi 30 ottobre sarebbe completamente sfavorevole al cliente. Oltre a risultare “imposto” contro le attuali normative. Staremo a vedere quali saranno i prossimi sviluppi di questa storia, considerando il fatto che lo stesso era avvenuto a suo tempo con Tre.

Commenti (14):
Roberto

Cara Vodafone sei stata in passato un grande gestore nella telefonia mobile ora sei un grande ladrone,rubi un po qua’un po’ la e la compagnia al momento campa.
Presto dal mese prossimo ti saluto,e non tornero’ mai piu
Firmato.
Roberto Locatelli.

Renato

Penso che il prossimo mese cambierò gestore anche perché cmq alla fine possono essere pure condannati ma non viene mai reso il maltolto come quando hanno perso con altro sumo la causa dei 28 giorn

    Snaw

    Penso che passerò ad altra Compagnia.Questi contratti aperti danno loro il potere di fare qualsiasi cosa lasciando gli utenti in grave difficoltà, dovendosi spesso cercare entro le 24 ore un altro operatore per non incorrere anche in penali. O magari sarà l’occasione per usare il telefono in maniera più occulata e tornare a guardare oltre il cellulare.

    Ale

    Il fatto è che anche gli altri operatori lo fanno. Vodafone almeno mi ha rimborsata, dato che secondo loro il tabaccaio doveva avvisare. Anche se credo che in realtà non ci sia nessuna opzione di scelta, e che nemmeno i tabaccai o i bar ne sappiano nulla. Ma come detto, stessa cosa successa con altri operatori, senza alcun rimborso. Il problema è da risolvere alla radice.

Giovanni

Infatti, è la stessa cosa anche con altri gestori nel mio caso Wind,sono solo truffe,e mi dispiace che non c’è un intervento delle autorità competenti a tutela del consumatore.

Dessena

Io ho caricato il mio telefonino per 15 euro il 28 ottobre 2019 e oggi 1 novembre mi arriva un messaggio che sono a -3,48 euros allora che dovrei essere coperta fino al 28/11/2019 ?????????basta sono stufa di vodafone.tel 3421927273 grazie di prendere conto del mio messaggio.

Mrfurius

UNA TRUFFA AUTORIZZATA! Io ho una promozione con 30Gb partita a 8€ poi aumentata a 9,98€,ora che fanno? Mi fanno ricaricare 10€ e mi danno 3Gb (non in regalo visto che si prelevano 1€)!IO NON VOGLIO I 3GB NÉ HO GIÀ 30 E NON LI CONSUMO MAI TUTTI!

Franspir

È la stessa cosa che stanno facendo sia Tim che Wind. Forse tra un anno verranno condannati a pagare una multa irrisoria, intanto la maggior parte dei clienti all’oscuro di tutto ciò verranno frodati . P.S. Nessun gestore telefonico ha avuto l’accortezza di avvisare i propri clienti con un semplice SMS. Questa la dice lunga.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.