Overwatch gratis a breve? Clamorose indiscrezioni su possibile deriva free to play

Il primo capitolo pronto ad arrivare in formato gratuito sulle console dei videogiocatori? La verità alla Blizzcon 2019

Il futuro di Overwatch si decide praticamente nel corso di questi giorni. Lo sparatutto targato Blizzard è infatti al centro di numerose voci che lo vorrebbero ormai prossimo al pensionamento, con il sequel che sarebbe già in fase di produzione e il cui esordio potrebbe non essere poi così lontano.

Il momento chiave per scoprire cosa bolle in pentola sarà ovviamente la Blizzcon 2019, l’evento dedicato del publisher, che proprio nella giornata del 1 novembre scioglierà ogni riserva su quali saranno le prossime mosse e su cosa quindi la community dei videogiocatori dovrà attendersi per il futuro.

Non è solo il secondo capitolo della serie a essere al centro delle indiscrezioni delle ultime ore, dal momento che anche Overwatch, comn un clamoroso colpo di coda, potrebbe assestare la zampata vincente prima di lasciare la scena al suo successore. I rumor vorrebbero infatti il capostipite pronto a liberarsi da qualsivoglia tagliandino del prezzo e a librarsi libero nell’aere digitale in formato free to play.

Il tutto arriva dall’utente Twitter Metro_OW, già in passato protagonista di rivelazioni importanti e che si sono dimostrate fondate. Le sue parole assumono quindi un peso specifico, e polarizzano le aspettative degli utenti, che quindi farebbero bene a prepararsi a un confronto diretto con il gameplay del gioco, qualora siano alla loro prima volta.

Non è però al momento dato sapere quale sarà la formula di rilascio in formato free to play di Overwatch (a patto che poi effettivamente ci sia il fantomatico rilascio gratuito, questo è ovvio, ndr). Possibile che il tutto avvenga fin dall’annuncio nel corso della Blizzcon 2019, con il publisher che a questo punto aprirebbe i cancelli d’accesso al proprio titolo per tirare quanta più acqua possibile al suo mulino in vista dell’uscita del sequel.

C’è invece chi ipotizza che la manovra sia destinata ad avere luogo in concomitanza con la release del secondo capitolo: una mossa ben poco strategica però in questo caso, dal momento che rischierebbe di creare una spaccatura nella community che potrebbe optare per i lidi gratuiti del capostipite piuttosto che per quelli a pagamento di Overwatch 2.

Fonte

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.