Ci avreste mai creduto? Ecco il Moto 360 2019: cosa potrà mai offrire?

Chi non muore si rivede: il Moto 360 2019 pronto a colpire i nostri scaffali da dicembre

Pensavate che non avremmo mai assistito al lancio del Moto 360 2019? Ebbene, quel giorno potrebbe essere più vicino di quel che crediate. La nuova generazione risulta essere supportata da eBuyNow, una società che lavora nel settore da circa un decennio, e che ha deciso di collaborare con il marchio alato per rispolverare questa vecchia gloria. Il design del Moto 360 2019 sembra ricordare molto quello del suo antesignano, ma in realtà c’è una grande differenza, ovvero la mancanza della tacca inferiore. L’indossabile che verrà dovrebbe equipaggiarsi con il processore Qualcomm Snapdragon Wear 3100, 1GB di RAM (cosa non da tutti gli smartwatch di ultima generazione e che teniamo ad evidenziare), 8GB di ROM, resistenza all’acqua fino a 3 ATM, sensore HD per il rivelamento del battito cardiaco, schermo OLED di forma circolare da 1.2 pollici con risoluzione di 390 x 390 pixel a 327ppi e always-on.

La batteria del Moto 360 2019 avrà una capacità di 355mAh (autonomia dichiarata di un giorno e raggiungimento della carica completa in circa un’ora). Potrete acquistare lo smartwatch a partire da dicembre, con prenotazioni attive dal 12 novembre nelle colorazioni grigio acciaio, oro rosa e phantom black, al prezzo di 349 euro. Un prodotto che potrebbe solleticare la fantasia di molti utenti, ed in particolar modo agli affezionati del vecchio Moto 360, che, in un modo o nell’altro, ha fatto la storia passata degli smartwatch equipaggiati con Wear OS, il sistema operativo pensato da Google per questo genere di dispositivi.

L’orologio intelligente del passato di difetti ne aveva: speriamo che questa nuova versione, powered by eBuyNow, abbia colmato qualche importante carenza (su tutte la durata della batteria, in molti casi veramente imbarazzante) ed introdotto novità appetibile che lo lascino preferire a device ben più collaudati (alcune aziende produttrici si sono ormai specializzate in articoli di questo tipo).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.