Cast e personaggi di Pose 2 su Netflix dal 30 ottobre, tornano gli anni ’90 fra voguing, sogni e HIV

La ballroom culture newyorchese torna protagonista fra i sogni di gloria dei suoi esponenti e la devastazione della pandemia di AIDS

3
CONDIVISIONI

La magia della ballroom culture newyorchese torna protagonista con Pose 2 su Netflix dal 30 ottobre. La dirompente carica emotiva del drama creato da Steven Canals, Ryan Murphy e Brad Falchuk si propaga nei dieci, nuovi episodi andati in onda su FX a partire dall’11 giugno e ora disponibili in streaming.

La prima stagione, ambientata tra il 1987 e il 1988, ha osservato il sovrapporsi di svariati segmenti della vita e della società newyorchesi, mettendo in primo piano un piccolo gruppo di uomini e donne LGBTQ di origine afroamericana e latinoamericana. La seconda, invece, porta i protagonisti della serie nel 1990, anno in cui un numero crescente di membri della comunità deve fare i conti con la sieropositività o veder svanire le proprie speranze di sopravvivenza a causa dell’AIDS. Il senso di generale oppressione e disperazione spinge molti di essi a dedicarsi all’attivismo, partecipando a proteste oppure organizzando raccolte fondi nei dolorosi intermezzi fra un funerale e l’altro.

Pose 2 porta dunque su Netflix l’orrore di una comunità decimata dalla pandemia dell’AIDS nell’indifferenza della società, o peggio, nella convinzione di molti che si tratti di una punizione divina. Tutta l’ipocrisia di questo principio si scontra con l’improvvisa e sconfinata popolarità di Vogue, canzone di Madonna che solletica la curiosità generale nei confronti della scena ballroom e delle sue danze. In questo contesto si snodano le nuove vite di Blanca, Angel, Papi, Damon, Ricky, Pray Tell, Elektra, Lulu, Candy, ciascuno alla ricerca di uno sbocco per i propri piccoli, grandi sogni.

La seconda stagione di Pose prende così posizione su questioni sociali cruciali per l’epoca, senza però rinunciare al glamour delle ambientazioni e dei costumi. Come già anticipato da Ryan Murphy al PaleyFest di marzo, le note di Vogue di Madonna accompagnano tutti i temi affrontati nella stagione affermandosi come filo conduttore di una riflessione sulla visibilità della scena ballroom.

Il cast di Pose 2 rinuncia a Evan Peters, Kate Mara e James Van Der Beek, le cui storyline si esauriscono nella prima stagione, e conferma Mj Rodriguez (Blanca), Dominique Jackson (Elektra), Billy Porter (Pray Tell), Indya Moore (Angel), Ryan Jamaal Swain (Damon), Charlayne Woodard (Helena St. Rogers), Hailie Sahar (Lulu), Angelica Ross (Candy), Angel Bismark Curiel (Lil Papi), Dyllon Burnside (Ricky), Sandra Bernhard (Judy).

Tra gli interpreti ricorrenti Jeremy McClain (Cubby), Jason A. Rodriguez (Lemar), Alexia Garcia (Aphrodite), Bianca Castro (Veronica), Johnny Sibilly (Costas), Cecilia Gentili (Ms. Orlando), Trace Lysette (Tess), Leiomy Maldonado (Florida), Damaris Lewis (Jazmine), Alexander DiPersia (Andre Taglioni), Trudie Styler (Ms. Ford). I ruoli da guest star sono destinati invece a Patti LuPone (Frederica Norman) e Our Lady J (Sherilyn).

Pose è stata rinnovata per una terza stagione prima ancora del debutto della seconda. Pose ha elevato la nostra cultura e lo scenario televisivo come poche altre serie prima, e siamo onorati di collaborare con Ryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals alla realizzazione di una terza stagione, è stato il commento di John Landgraf, Presidente di FX Networks e FX Productions. Il successo della serie è stato suggellato una volta di più con la vittoria di Billy Porter agli Emmy 2019 nella categoria Miglior attore protagonista in una serie drammatica.

I dieci episodi di Pose 2 debuttano su Netflix il 30 ottobre. Ecco il trailer della seconda stagione.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.