Da Rag’N’Bone Man a Francesco De Gregori, tutte le collaborazioni del nuovo album di Zucchero atteso a novembre

Ufficiali tutte le collaborazioni del nuovo album di Zucchero atteso per il mese di novembre

14
CONDIVISIONI

Sono finalmente ufficiali le collaborazioni del nuovo album di Zucchero. Il bluesman di Reggio Nell’Emilia è pronto a tornare con una lunga serie di novità che iniziano con il rilascio del disco in programma per l’8 novembre e dal quale ha già estratto il singolo Freedom, giunto in rotazione radiofonica a cominciare dal 4 ottobre.

Il naturale successore di Black Cat è atteso per il mese di novembre e conta già una serie di importanti collaborazioni a cominciare da quella con Francesco De Gregori con Tempo Al Tempo. Il Principe torna quindi a partecipare a uno dei brani di Zucchero dopo Diamante. I due artisti non sono solo colleghi ma anche amici. Noto l’aneddoto del testo del brano Diamante, che Adelmo Fornaciari avrebbe voluto comporre per sua nonna ma con un testo degno di questo nome. Per questo, aveva deciso di affidarsi al migliore sul campo.

Tornano gli amici in Testa o Croce con Davide Van Der Froos, mentre Rag’N’Bone Man, Steve Robson e Martin Brammer firmano Freedom, primo singolo estratto dall’album che uscirà in tutto il mondo a cominciare dall’8 novembre. F. Anthony White e Mo Jamil Adeniran firmano invece Vittime Del Cool. Di Frida Sundemo, invece, Cose Che Sai Già.

Qui di seguito, la tracklist del nuovo album di Zucchero, D.O.C.

Spirito Nel Buio
Soul Mama
Cose Che Già Sai feat. Frida Sundemo
Testa o croce
Freedom
Vittime del Cool
Sarebbe questo il mondo
La canzone che se ne va
Badaboom (Bel Paese)
Tempo al tempo
Nella tempesta
My Freedom (bonus track)
Someday (bonus track)
Don’t let it be gone feat. Frida Sundemo (bonus track)

Già deciso il tour mondiale per il supporto di D.O.C., che toccherà tutta l’Europa ma anche l’Arena di Verona con una nuova residency nel mese di settembre per la quale sono già in prevendita i biglietti su TicketOne e in tutti i canali abilitati alla vendita.

Discograficamente fermo a Black Cat, Zucchero ha fatto il giro del mondo per portare in giro la musica del nuovo album fino al concerto speciale in Piazza San Marco a Venezia nel luglio del 2018 e nel quale ha raccolto circa 7000 persone.

6 giugno – Royal Concert Hall di Glasgow (UK)
7 giugno – Bridgewater Hall di Manchester (UK)
10 e 11 giugno – Royal Albert Hall di Londra (UK)
29 ottobre – Lisinski di Zagabria (Croazia)
31 ottobre – Olympiahalle di Innsbruck (Austria)
1 novembre – Stadthalle di Graz (Austria)
3 novembre – Arena Stozice di Lubiana (Slovenia)
4 novembre – Stadthalle di Vienna (Austria)
6 novembre – Rockhal di Lussemburgo
7 novembre – Amphitheatre di Lione (Francia),
11 novembre – Arkea Arena di Bordeaux (Francia)
14 novembre – Le Dôme di Marsiglia (Francia)
15 novembre – Palais Nikaia di Nizza (Francia)
17 novembre – AccorHotels Arena di Parigi (Francia)
19 novembre – Arena di Lipsia (Germania)
20 novembre – Barclaycard Arena di Amburgo (Germania)
21 novembre – Mercedes-Benz-Arena di Berlino (Germania)
24 novembre – Schleyerhalle di Stoccarda (Germania)
25 novembre – Olympiahalle di Monaco di Baviera (Germania)
27 novembre – Festhalle di Francoforte (Germania)
28 novembre – ISS Dome di Düsseldorf (Germania)
29 novembre – Ziggo Dome di Amsterdam (Paesi Bassi)
1 dicembre – Zénith Arena di Lille (Francia)
2 dicembre – Emsland Arena di Lingen
5 dicembre – Hallenstadion di Zurigo

Non è la prima volta che la musica di Zucchero varca i confini nazionali. Il bluesman emiliano ha infatti girato il mondo con la sua musica, vendendo circa 65 milioni di dischi, di cui 8 solo per Oro, Incenso e Birra, certamente uno degli album più iconici della sua carriera.

Nella sua lunga carriera, Zucchero ha incrociato le strade di numerosi artisti internazionali come Bryan Adams, Al Green,  The Blues Brothers, Solomon Burke, Ruful Thomas, Johnny Hallyday, Tony Childs, Scheryl Crow, Tom Jones, Scorpions, Bono, Jeff Beck, Ray Charles, Eric Clapton, Joe Cocker, Elvis Costello, Miles Davis, Peter Gabriel, John Lee Hooker, B.B. King, Mark Knopfler, Brian May, Luciano Pavarotti, Iggy Pop, Queen, Alejandro Sanz e Sting.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.