Sviluppatori al lavoro sul Samsung Galaxy S11: almeno 3 svolte con UI 2.1

I lavori sono iniziati anche per il top di gamma che arriverà sul mercato ad inizio 2020 secondo quanto emerso di recente

9
CONDIVISIONI

Mancano ancora alcuni mesi alla presentazione dei nuovi Samsung Galaxy S11, ma oggi 25 ottobre possiamo prendere in esame un ulteriore step di avvicinamento verso la prima apparizione dei modelli in questione. Appena 24 ore fa ci siamo focalizzato sulla questione fotocamera, con alcuni approfondimenti utili per tutti coloro che danno molta importanza a tali aspetti. Questo venerdì, invece, è indispensabile focalizzarsi sullo sviluppo software appena iniziato per il top di gamma che toccheremo con mano nel 2020.

Le 3 novità che dobbiamo aspettarci dal software del Samsung Galaxy S11

La notizia riguardante l’avvio di questo programma focalizzato su UI 2.1 è giunta direttamente da una fonte autorevole come SamMobile, secondo cui sono tre fondamentalmente i punti su cui ci dobbiamo concentrare sul fronte aggiornamenti software per il Samsung Galaxy S11. In primo luogo, pare che tutte le versioni dello smartphone verranno commercializzate con modulo 5G, ragion per cui toccheremo con mano una serie di adattamenti dello smartphone che andranno in questa direzione per valorizzare il valore aggiunto concesso al pubblico.

A questo, poi si aggiunge il fatto che con il Samsung Galaxy S11 avremo modo di imbatterci in nuove opzioni di archiviazione. Un altro dettaglio importante si focalizza poi sul fatto che il dispositivo verrà equipaggiato con funzionalità di zoom ottico 5x. Chiaramente, siamo al cospetto di un argomento che ci presenterà delle novità sostanziali solo al momento della presentazione di questi smartphone, ragion per cui oggi 25 ottobre non possiamo fare altro che prendere atto del fatto che i lavori siano ufficialmente iniziati.

Qualora poteste inoltrare una richiesta al produttore coreano, cosa pretendereste dal software del Samsung Galaxy S11? Fatecelo sapere con un commento qui di seguito, così da mettere a fuoco il raggio d’azione ideale del brand asiatico con il suo nuovo progetto per il 2020.

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.