Proprio non ce la fa l’ASUS Zenfone 4: naufraga il sogno Android 9 Pie

Non verrà mai rilasciato in versione finale l'aggiornamento ad Android 9 Pie per ASUS Zenfone 4

4
CONDIVISIONI

Ci dispiace veramente dovervi informare che l’ASUS Zenfone 4 (ZE554KL) non riceverà mai, in via ufficiale, l’aggiornamento ad Android 9 Pie. Lo ha annunciato il produttore taiwanese sul proprio forum ufficiale, di tutta risposta alle domande degli utenti che ancora si chiedevano potesse esserci una piccola possibilità, purtroppo stroncata sul nascere. Lo sviluppo, che era stato intrapreso in tempi non sospetti, è stato purtroppo accantonato affinché il dispositivo conservi il più a lungo possibile la propria stabilità e le prestazioni di sistema. Questa la ragione con cui l’OEM si è defilato, senza aggiungere molto altro (non che ce ne fosse bisogno).

I possessori dell’ASUS Zenfone 4 non saranno certamente entusiasti della decisione presa dalla compagnia, tutt’altro che rapida nella distribuzione di major-release così corpose. Vi ricordiamo che l’ASUS Zenfone 4 venne lanciato con Android Nougat 7.1, e che era perfino riuscito a ricevere Android 9 Pie beta a giugno scorso. Gli utenti, proprio in virtù di questa mossa, speravano di poter vedere in un giorno neanche troppo lontano il proprio dispositivo equipaggiato con la versione stabile del software (giorno che adesso sappiamo non arriverà mai).

Il consiglio del produttore taiwanese è quello di installare la beta se si vuole puntare alla penultima major-release dell’OS mobile di Google, o di restare con Android Oreo se si intende disporre di firmware stabile (che dovrebbe comunque continuare a ricevere di tanto in tanto qualche aggiornamento di sicurezza). Una consolazione un po’ troppo esile, questa, per tutti quelli che avevano sperato nell’arrivo di Android 9 Pie stabile a bordo di ASUS Zenfone 4 (specie dopo il rilascio della beta, che aveva contribuito ad alimentare più di una speranza tra tutti quelli che ancora dispongono del dispositivo). Bisognerà farsene una ragione ed iniziare al contempo a guardarsi intorno se si ritiene il caso di cambiare smartphone.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.