Rimborso Vodafone per fatturazione a 28 giorni con sconto su smartphone, i nuovi termini

Indennizzo in formula di sconto sull'acquisto, la seconda strada percorsa dal vettore

8
CONDIVISIONI

Chi non ha ancora ottenuto il rimborso Vodafone per la fatturazione a 28 giorni deve sapere come il vettore mobile abbia in serbo un rinnovato piano per offrire il risarcimento dovuto ai suoi clienti nella formula di sconti e promozioni. Piuttosto che spingere su un corrispettivo in denaro, l’operatore ha deciso di prorogare una sua iniziativa per la quale gli utenti beneficiari potranno godere di un risparmio su qualche acquisto.

Come previsto dalla delibera AGCOM 269/18/CONS, Vodafone come pure altri operatori possono proporre in luogo del rimborso per fatturazione a 28 giorni non una cifra da accreditare ma piuttosto specifici sconti. L’operatore rosso avrebbe dovuto garantire questa possibilità su un’ampia fetta di smartphone in vendita con il suo brand fino alla settimana prossima, ossia il 31 ottobre. Notizia di queste ore, al contrario, riguarda una proroga temporale della promozione fino al 31 dicembre 2019.

Che sia ben chiaro: chi accetterò di ricevere il rimborso della fatturazione a 28 giorni nella formula dello sconto per l’acquisto di un qualsiasi dispositivo a listino, in un secondo momento non potrà per nulla avanzare alcuna richiesta ulteriore. L’indennizzo verrà dunque risolto del tutto con l’accettazione della promo sugli smartphone.

Più che probabile è che tra i lettori di OM ce ne siano davvero molti che non accettino questa formula di risarcimento. Proprio per tutti coloro che protendono verso un vero e proprio rimborso della fatturazione a 28 giorni nella formula “cash” dell’accredito, va segnalata la presenza sul sito ufficiale dell’operatore del modulo di richiesta dell’indennizzo. La domanda potrà essere compilata dai clienti attivi dal 23 giugno 2017 fino al ritorno alla fatturazione su base mensile del 5 aprile 2018. All’inoltro del form dovrebbe fare seguito, nel giro di poco tempo, il contatto di un operatore che spiegherà le prossime mosse e la procedura corretta per ricevere finalmente l’indennizzo tanto atteso. Meglio non perdere ulteriore tempo

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.