Evil 2 ci sarà, CBS promuove la serie dei creatori di The Good Wife sull’eterna lotta tra fede e scienza

Dopo soli pochi episodi andati in onda, la rete americana CBS dà fiducia al nuovo progetto dei creatori di The Good Wife e ordina Evil 2

6
CONDIVISIONI

Dopo solo quattro episodi andati in onda, la CBS ha ordinato Evil 2, dando piena fiducia al nuovo progetto di Robert e Michelle King, già creatori del legal drama The Good Wife. La prima stagione è composta da tredici episodi, anziché ventidue, una scelta dettata dalla coppia di produttori. Perciò si presuppone che anche il secondo ciclo seguirà lo stesso format.

Evil è un thriller psicologico/sovrannaturale incentrato sull’eterna lotta tra fede e scienza. Il titolo stesso fa riferimento al Male, esplorato sotto ogni sua sfumatura: sia che si tratti della classica possessione demoniaca o casi di presunta manifestazione, l’intento della serie è quello di installare il dubbio nello spettatore, portandolo a chiedere se esistano o meno delle entità ultraterrene.

Kristen Bouchard (interpretata da Katja Herbers) è una psicologa forense incaricata di scoprire se un cliente del suo ultimo processo sia realmente posseduto da un demone, oppure sta solamente cercando di ottenere l’infermità mentale così da evitare una condanna. Quando l’ufficio si rifiuta di concederle ulteriore tempo, Kristen si ritrova senza lavoro, ma inaspettatamente viene assunta da David Acosta (il Mike Colter di Marvel’s Luke Cage), un ex giornalista che sta studiando per diventare prete. L’uomo si presenta come un “ispettore” della Chiesa cattolica, incaricato di scoprire e confermare l’esistenza di miracoli e manifestazioni demoniache. Al contrario di David, Kristen è atea e non crede nel soprannaturale, ma molto spesso il suo scetticismo viene messo a dura prova quando si trova in situazioni che la scienza non riesce a spiegare. La dinamica tra i due ricorda molto quella di Fox Mulder e Dana Scully in X-Files, dove il primo credeva fermamente nell’esistenza di UFO e alieni, mentre l’altra, più razionale, smentiva ogni sua teoria. Alla fine, pur trovandosi su due poli opposti, avevano in comune una sola cosa: la ricerca della verità.

Nelle loro indagini, Kristen e David sono affiancati da Ben Shroff (Aasif Mandvi), un professionista che si serve delle sue conoscenze tecniche in avanzati sistemi informatici per smascherare imbroglioni e truffatori. Uno dei personaggi più interessanti di Evil è il dottor Leland Townsend (Michael Emerson di Lost e Person of Interest), un ambiguo esperto dell’occulto ossessionato dall’idea di incoraggiare le persone a commettere atti disdicevoli.

Le atmosfere di Evil, in bilico tra mistero e sovrannaturale, ricordano molto quelle di The Exorcist, serie thriller basata sul libro L’Esorcista di William Peter Blatty. Come il suo “cugino”, anche il dramma dei coniugi King esplora l’animo umano, perennemente conteso tra Bene e Male, nonché forze invisibili desiderose di controllare i nostri corpi e le nostre menti. A tratti visibilmente inquietante per il suo realismo, lo show dei King ha tutte le carte in tavola per diventare uno dei prossimi gioiellini televisivi di cui sentiremo parlare anche nei prossimi anni.

Insieme a Evil 2, la CBS ha confermato altri quattro show. All Rise e le commedie Bob Hearts Abishola, Carol’s Second ActThe Unicorn hanno ricevuto l’ordine per una stagione completa, portandoli a un totale di 22-24 episodi. Questo non implica ovviamente un rinnovo per il prossimo anno, dato che tutto dipenderà dagli ascolti. Non sappiamo se e quando Evil arriverà in Italia, ma ci auguriamo di non dover attendere molto.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.