Eddie Van Halen al concerto dei Tool, uno spettatore non lo riconosce: “Signore, può farmi una foto?”

Lo storico chitarrista è stato immortalato dal figlio con l'ignaro spettatore di fronte, in posa per uno scatto

9
CONDIVISIONI

Sapere di Van Halen al concerto dei Tool non dovrebbe diventare una notizia: gli artisti sono esseri umani e come tali amano altri artisti, dunque capita di incontrarli nei concerti insieme al pubblico. Ricordiamo, per esempio, quel video in cui Lady Gaga balla e canta tra il pubblico durante un concerto dei Cure. Quanto accaduto il 21 ottobre a Los Angeles, però, ha un che di comico e bizzarro.

La band di Maynard James Keenan, in tour con il nuovo album Fear Inoculum, stava per giocare in casa e l’allestimento dell’evento era ancora in corso. A un certo punto un ragazzo si è avvicinato a Eddie Van Halen e, non riconoscendolo, gli ha chiesto di scattargli una foto di fronte al palco. L’episodio è stato immortalato da Wolfgang Van Halen, figlio dello storico chitarrista, che ha postato la foto su Twitter e ha commentato:

Un ragazzo ha chiesto a mio padre se potesse scattargli una foto con il palco alle spalle. Non aveva idea di chi fosse. È stato il mio momento preferito dello show di ieri sera.

I vari tabloid e i magazine musicali parlano di gap generazionale, considerata l’apparente età del ragazzo che dallo scatto si dimostra molto giovane. Ciò che colpisce, inoltre, è che Eddie Van Halen sembra aver accettato la cosa senza scomporsi.

Soprattutto, trovare uno scatto di Eddie Van Halen al concerto dei Tool è un sospiro di sollievo per tutti i seguaci dello storico chitarrista, in quanto le news più recenti parlano di continui viaggi tra gli Stati Uniti e la Germania per mettere un freno alle metastasi del suo tumore alla gola. Eddie, secondo un’indiscrezione del TMZ, è convinto che il suo male sia stato causato dalla sua abitudine di tenere in bocca i plettri di rame, dal momento in cui una prima comparsa del cancro avvenne sulla lingua.

Un medico, invece, ha smentito tale possibilità.

I Tool, intanto, continuano il tour promozionale del nuovo album, arrivato ben 13 anni dopo il successo di 10000 Days (2006) con grande approvazione del pubblico. La band di Los Angeles, inoltre, si è rinnovata: poche settimane prima dell’uscita di Fear Inoculum l’intera discografia è comparsa sui principali servizi di streaming (Spotify, Amazon Music, Apple Music, Deezer e via discorrendo) e tutta la videografia è stata caricata sul canale ufficiale YouTube. In ultimo, ma non per minore importanza, la band di Vicarious ha creato un profilo ufficiale su Instagram in continuo aggiornamento.

I Tool, infatti, erano “colpevoli” di una grande lacuna nel mondo dei social, dal momento che la band gestiva solamente i canali Facebook e Twitter e la loro musica era disponibile solamente nelle versioni piratate caricate su YouTube dai fan. Il chitarrista Adam Jones, a proposito di questo, aveva spiegato che l’assenza del materiale nei servizi di streaming era dovuta a un contratto ormai datato. Dopo le anteprime di Descending e Invincible presentate nei concerti prima dell’uscita di Fear Inoculum, recente la band ha aggiunto la title-track e il singolo Pneuma alla setlist.

Trovare Eddie Van Halen al concerto dei Tool, ovviamente, è un segnale che i quattro di Los Angeles continuano a fare un ottimo lavoro.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.