Come richiedere un prestito online

Alcune dritte per approcciare bene un mondo ricco di insidie in un momento storico come questo

Attualmente le banche propongono servizi di home banking molto innovativi e permettono ai loro clienti di gestire il conto corrente o le risorse finanziarie in maniera del tutto autonoma, senza per forza dover ricorrere ogni volta allo sportello in filiale. Ma forse non tutti sanno che i servizi web delle banche o delle società finanziarie sono sviluppate anche in alcuni casi per permettere di richiedere dei prestiti online. I sistemi di funzionamento di questi portali web permettono soprattutto di richiedere su internet dei prestiti personali. La richiesta dei prestiti online costituisce davvero una grande comodità, anche perché vengono ridotti di molto i tempi di erogazione. Vediamo un po’ di approfondire come funzionano.

La velocità dei prestiti online

Abbiamo approfondito con l’aiuto di Prestitisenzabusta.it la possibilità di richiedere un prestito online, dove vengono date tutte le informazioni di cui c’è bisogno in questo caso. Noi cominciamo col dirti però che senza dubbio la richiesta di un prestito su internet può essere davvero conveniente, anche perché, come ti abbiamo già specificato, si possono ridurre di molto i tempi previsti per l’erogazione della somma richiesta.

Tutto avviene tramite il portale web della banca di riferimento e tramite l’utilizzo della posta elettronica. I prestiti online possono essere erogati anche nel giro di 24-48 ore dal momento in cui il richiedente ne effettua la domanda.

Naturalmente anche in questo caso la banca ha eseguito una verifica sulla nostra situazione reddituale ma il tutto è avvenuto in tempi molto rapidi.

I documenti da presentare

I prestiti online sono sicuramente molto più veloci rispetto a quelli tradizionali. Tuttavia l’istituto di credito che mette a disposizione questa possibilità desidera comunque avere delle certezze. Ecco perché quando abbiamo richiesto un prestito online ci è stato chiesto di presentare alcuni documenti, in modo da poter attivare la valutazione della nostra richiesta.

Ma quali sono i documenti obbligatori che abbiamo presentato insieme alla richiesta di un prestito su internet? Ricordati sempre che nella tua richiesta va inserita una fotocopia di un documento di identità in corso di validità. Devi poi comunicare il tuo codice fiscale e l’indirizzo di residenza dell’intestatario del finanziamento.

In generale la banca vuole essere sicura anche della tua capacità di solvibilità. Ecco perché ci sono stati richiesti anche dei documenti che hanno dimostrato la nostra condizione reddituale. Si tratta allora di presentare le ultime due buste paga per i lavoratori dipendenti, l’ultima dichiarazione dei redditi per i lavoratori autonomi o gli ultimi due cedolini della pensione per i pensionati.

Di solito sul sito della banca vengono attivate delle modalità che ti permettono nel tempo di tenere un vero e proprio monitoraggio dello stato di avanzamento della pratica. La nostra richiesta di prestito è stata accettata e ci è stato spedito via e-mail il contratto. Dopo averlo firmato, l’abbiamo inviato secondo le modalità che vengono specificate.

I prestiti online sono convenienti?

In generale gli esperti ritengono che la richiesta di un prestito online sia sempre piuttosto conveniente. Non devi temere aspetti che riguardano la sicurezza dei dati, perché i servizi di richiesta online sono realizzati di solito con gli ultimi ritrovati della tecnologia che mettono al riparo da ogni rischio.

Naturalmente ti raccomandiamo di fare una preventiva verifica sul fatto che la banca a cui ti rivolgi sia autorizzata alla concessione di questi prestiti. I prestiti online possono essere anche molto utili perché consentono di ottenere dei tassi di interesse più vantaggiosi, più bassi rispetto ai prestiti tradizionali.

È facile comprendere perché i tassi sono più bassi, infatti un istituto di credito che opera attraverso la rete deve sostenere costi più ridotti in generale, perché riduce il numero delle sedi, degli sportelli bancomat e del personale dedicato alla gestione delle pratiche.

Inoltre tieni conto del fatto che i prestiti online possono rappresentare un’opportunità anche per coloro che sono stati segnalati come cattivi pagatori. Questo non vuol dire che per questi soggetti sia più facile ottenere un prestito online, però per esempio attraverso la presentazione di un garante è possibile ridurre i tempi di attivazione del finanziamento e quindi ottenere maggiori liquidità in maniera veloce, per far fronte anche ad eventuali spese impreviste.

Online è possibile ottenere per i lavoratori con contratto a tempo indeterminato anche un prestito con cessione del quinto dello stipendio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.