Bollettino batteria per Huawei Mate 20 Lite dopo l’aggiornamento B245

Dettagli interessanti sull'autonomia dello smartphone, in riferimento a quanto raccolto finora

9
CONDIVISIONI

Ci sono alcune lamentele per quanto riguarda il tanto apprezzato Huawei Mate 20 Lite, in seguito all’aggiornamento che ha visto la luce poco meno di una settimana fa anche qui in Italia come avrete notato dal nostro articolo sul tema. Come stanno le cose, in attesa di poter toccare con mano la versione beta di EMUI 10? Con il trascorrere dei giorni, i dati sono diventati più stabili, al punto da poter analizzare più da vicino l’autonomia di uno smartphone che si appresta a vivere mesi di passione dal punto di vista dello sviluppo software.

Dopo le prime perplessità emerse durante lo scorso fine settimana, la situazione è migliorata con la chiusura di alcuni cicli di ricarica, al punto che buona parte dei possessori di un Huawei Mate 20 Lite ora affermano di arrivare tranquillamente alla soglia delle 5 ore di schermo. Spesso e volentieri superandola senza troppi problemi. Insomma, come sempre occorrono alcuni giorni per ottenere riscontri più attendibili su una questione delicata per gli utenti.

Quanto utilizzerete Huawei Mate 20 Lite dopo l’aggiornamento B245?

Per farvela breve, con utilizzo nella norma del vostro Huawei Mate 20 Lite, dovreste giungere facilmente ai due giorni di utilizzo dello smartphone, arrivando quasi fino a sera. Resta da capire quale sarà l’impatto di EMUI 10 sull’autonomia del device, già a partire dalla beta che tra non molto si potrà toccare con mano in Italia e nel resto d’Europa. Il rischio più grande è che device di fascia media possano pagare proprio in termini di batteria l’arrivo sulla scena di una patch così importante.

A voi come sta andando Huawei Mate 20 Lite? Vi ritenete soddisfatti della durata della batteria a qualche giorno di distanza dal download dell’aggiornamento B245? Fateci sapere con un commento qui di seguito.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.