Wind, passaggio alla fatturazione mensile: occhio alle spese derivate

Dal 12 gennaio 2020 avverrà il passaggio alla fatturazione mensile con Wind, sia per il fisso che per il mobile

5
CONDIVISIONI

C’è un cambiamento in corso nel processo di fatturazione di Wind, sia per quanto riguarda l’utenza fissa che mobile, di cui vogliamo mettervi al corrente: a partire dal 12 gennaio 2020, così come illustrato su ‘Wind Informa‘, la fatturazione passerà dalla cadenza bimestrale a quella mensile. Il gestore arancione ci ha tenuto a rassicurare che i costi resteranno gli stessi, e che il passaggio si è reso necessario per motivi di carattere tecnico-operativo.

Il conto telefonico mensile, come suggerito dall’operatore, potrebbe essere contrassegnato da una durata più corta, e da una conseguente spesa inferiore, rispetto all’offerta bimestrale valsa finora. Quelli che hanno optato per la domiciliazione bancaria, dovranno sostenere più pagamenti (12 futuri a fronte degli attuali 6). Se siete abituati a pagare le vostre bollette attraverso il bollettino postale, il cambio della cadenza di fatturazione da parte di Wind potrebbe comportare dei costi indiretti visto l’incremento delle commissioni che dovrete sostenere (2 euro per operazione, non più moltiplicati per 6, bensì per 12, per un totale di 24 euro annui a fronte dei 12 attuali). La spesa non è così ingente, anche perché c’è modo di evitarla optando per la domiciliazione bancaria (laddove possibile), ma immaginiamo la questione non farà comunque piacere ai clienti Wind che sono soliti effettuare il pagamento delle proprie fatture attraverso il bollettino postale.

Per sopperire un po’ alle spese aggiuntive, Wind consiglia di usufruire del servizio ‘e-conto by mail‘, che invierà all’indirizzo di posta elettronica indicato la fattura digitale, permettendovi di risparmiare sui costi in genere affrontati per la ricezione della fattura cartacea direttamente a domicilio. Non sarà granché, ma non vediamo perché spendere soldi inutili quando c’è la possibilità di evitarlo. Ricordate: dal 12 gennaio 2020 la fatturazione con Wind passerà da bimestrale a mensile, sia per l’utenza fissa che per quella mobile.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.