The Good Doctor 3 anticipa su Rai2 e debutta a gennaio?

Novità sulla messa in onda dei nuovi episodi di The Good Doctor 3, il medical drama con Freddie Highmore,

1
CONDIVISIONI

I fan italiani che attendono con ansia The Good Doctor 3 sono davvero migliaia e presto le novità potrebbero travolgerli. Il palinsesto di Rai2 è sempre ballerino, chi segue le serie tv lo sa bene, e anche in questo caso non è da meno. I

n un primo momento si era parlato di febbraio inoltrato per la messa in onda di The Good Doctor 3 (dopo il Festival di Sanremo 2020 di Rai1) ma adesso le carte in tavola potrebbe cambiare molto velocemente. Secondo alcune novità del palinsesto sembra che alla fine delle repliche della prima stagione, andranno in scena quelli della seconda e che, quindi, la terza potrebbe essere lanciata a gennaio, in pieno palinsesto invernale.

Non abbiamo ancora una data precisa e nemmeno la sicurezza che questo avvenga visto che nello stesso periodo è previsto il lancio di 9-1-1 2, altro fiore all’occhiello di Ryan Murphy e del prime time di Rai2. Rimane il fatto che saranno queste le serie americane che dovrebbero occupare il prime time del venerdì e del sabato durante la pausa dei grandi crime che affollano i weekend in questi mesi.

Chi segue la programmazione americana sa bene come stanno andando le cose per il nostro Shaun che, dopo aver affrontato la questione del tumore del suo mentore nella seconda stagione, questa volta avrà a che fare con i suoi sentimenti personali e un possibile nuovo amore. Anche per gli altri protagonisti della serie non mancheranno gli scossoni e, in particolare, proprio per la sua amica Claire che dovrà affrontare un lutto importante.

Al momento i fan non possono far altro che attendere mentre negli Usa The Good Doctor 3 è già al suo primo mese di programmazione e il 21 ottobre andrà in scena già con il suo quinto episodio ad un passo dalla pausa invernale. Le novità non mancheranno ma per il pubblico italiano ci vuole ancora un po’ di pazienza per scoprirle.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.