Il tumore di Eddie Van Halen non è stato causato dai plettri di metallo, la smentita di un medico

Secondo l'Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro (IARC) i metalli contenuti nel rame e nell'ottone non contengono sostanze cancerogene

Il tumore di Eddie Van Halen è un fatto da circa 20 anni, dal momento che nel 2000 il musicista e compositore era stato operato per un tumore alla lingua e nel 2014 si era scoperto che il male si era spostato nella gola. Il dibattito sulla malattia di Van Halen si è riacceso negli ultimi giorni, quando TMZ ha pubblicato un’indiscrezione sui viaggi del musicista in Germania, con una spola dagli Stati Uniti che va avanti da almeno 5 anni.

Questi viaggi servono per fermare, di volta in volta, le metastasi che si ripresentano. Un informatore del TMZ aveva raccontato che il musicista sostiene ancora che il suo male sia dovuto alla sua abitudine di trattenere plettri di metallo in bocca, ma le dichiarazioni di un medico hanno smentito questa possibilità.

Tom Mickelwright è un medico del servizio Push Doctor con sede in Gran Bretagna ed è stato raggiunto dalla redazione di Insider alla quale ha raccontato dell’impossibilità di aver contratto un tumore da dei semplici plettri in metallo. Ripassiamo le dichiarazioni di Eddie Van Halen: “Nella mia vita ho usato plettri di rame e ottone e li tenevo sempre in bocca, proprio nel punto esatto in cui mi era stato riscontrato il tumore alla lingua. La mia è solo una teoria, ma i medici dicono che è possibile.

Mickelwright, invece, ricorda che né il rame né l’ottone contengono metalli cancerogeni, e il dato è confermato dalla IARC (Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro), e aggiunge:

Le bobine di rame sono state usate come contraccezione nel corpo umano per molti anni senza prove di aumento del rischio di cancro. Al contrario, numerosi prodotti chimici contenuti nelle sigarette hanno dimostrato con certezza di aumentare significativamente il rischio di cancro ed è questa la causa più probabile del suo cancro alla gola.

Il tumore di Eddie Van Halen è dunque causato dal consumo di sigarette? Mickelwright non può dirlo in quanto non ha visitato personalmente il musicista, ma intanto la redazione di TMZ ha tentato di mettersi in contatto con un portavoce dell’artista di Nimega, ma non ha ancora ricevuto risposta.

Per restare sempre aggiornato, aggiungi ai tuoi contatti su smartphone il numero 3770203990 e invia un messaggio WhatsApp con testo “NEWS”. Il servizio è completamente gratuito! In qualsiasi momento sarà possibile disdirlo inviando un messaggio con testo “STOP NEWS” allo stesso numero.
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.