Uscita di Google Stadia è ufficiale: a novembre inizia la rivoluzione dei videogame

Segnatevi la data del 19 novembre 2019, perché "big G" ha appena fissato l'inizio della sua rivoluzione poligonale

L’uscita di Google Stadia è stata finalmente annunciata! Nel corso dell’ultimo panel del colosso di Mountain View, e poi sulle pagine dell’account Twitter ufficiale, la dirigenza a capo del seducente progetto dedicato al gaming in streaming invita tutti i curiosi a segnare la data del 19 novembre 2019 sui propri calendari. Quella che renderà quindi disponibile il servizio in Nord America e Europa, Italia compresa.

Fra poco più di un mese, potremo quindi celebrare l’uscita di Google Stadia anche sullo Stivale, vedendo finalmente “attivarsi” i server per dedicaci ai titoli più caldi del momento su (quasi) tutti i dispositivi dotati di uno schermo in alta definizione e di una connessione di rete. I primi ad avere accesso a tutte le feature della piattaforma di “big G” saranno naturalmente tutti coloro che hanno deciso di acquistare la Founder Edition – proposta al prezzo di 129 euro, e già sold out – o la Premiere Edition – che allo stesso prezzo comprende un controller standard in colorazione bianca, Chromecast Ultra, 3 mesi di abbonamento a Stadia Pro e la collezione completa di Destiny 2.

Durante i primi vagiti di vita di Google Stadia, sappiamo che potremo giocare via streaming a una risoluzione fino a 4K con un framerate di 60fps e audio surround 5.1, a patto di rientrare nelle specifiche tecniche illustrate da Google – è disponibile un test di connessione sul sito ufficiale del progetto. Con l’abbonamento a Stadia Pro, poi, avremo la possibilità di scaricare mensilmente dei giochi gratuiti. Quando il pacco sarà stato spedito, riceveremo una mail di segnalazione, dopodiché ci giungerà anche un codice per attivare l’account Stadia e l’abbonamento a Stadia Pro. Tutte caratteristiche che potete recuperare nel video poco più in basso, che spiega passo passo il funzionamento di Google Stadia:

L’uscita di Google Stadia definitiva avverrà però soltanto durante i primi mesi del 2020. Sarà infatti lanciato l’abbonamento Google Stadia Base e il supporto alla risoluzione minima di 1080p con audio surround e framerate di 60fps.

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.