La Strada di Casa 2 non va in onda oggi: l’epilogo della storia di Fausto e figli rimandato alla prossima settimana

La Strada di Casa 2 non andrà in onda oggi per lasciare spazio al calcio, ecco le novità sulla programmazione

97
CONDIVISIONI

Chi si sintonizzerà questa sera su Rai1 si accorgerà che La Strada di Casa 2 non va in onda oggi, 15 ottobre, ma lo farà solo martedì prossimo. Cambio di programmazione per la fiction con Alessio Boni che tanto successo sta riscuotendo in queste settimana con un nuovo giallo e nuovi misteri da risolvere e tutto per via del calcio.

Archiviata e festeggiata la qualificazione all’Europeo 2020,  i ragazzi di Roberto Mancini torneranno in scena con un nuovo impegno per l’Italia ovvero lo scontro con il Liechtenstein che sarà trasmesso in diretta, su Rai1, subito dopo il Tg1, a partire dalle 20.30. Questo significa che la fiction non andrà in onda questa sera e che i fan de La Strada di Casa 2 dovranno rimandare le loro indagini alla prossima settimana, ovvero a martedì 22 ottobre.

Sarà proprio in quel momento che ritroveremo in onda la fiction che si avvia ormai in dirittura di arrivo anche per questa stagione. L’appuntamento è fissato per il 22 ottobre prossimo con la quinta e penultima puntata in cui l’attenzione ruoterà intorno al caso della morte di Mauro, che lascerà tutti senza parole. Sul luogo del delitto ritroveremo proprio Fausto arrivando a chiudere il cerchio con quello che abbiamo visto nella prima puntata della nuova stagione.

Fausto sarà beccato con un’arma da taglio vicino al corpo dell’uomo ed è inutile dire che sarà di nuovo lui a finire a nei guai anche se Fausto cercherà in tutti i modi di provare e spiegare i motivi della sua presenza sul posto. Ad aiutare (o forse no) il nostro protagonista saranno i risultati della scientifica ma c’è davvero la possibilità che la stagione si chiuda proprio con Fausto di nuovo dietro le sbarre. Il finale, la sesta puntata, a questo punto, salvo sorprese, slitterà al 29 ottobre.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.