El Camino – Il film di Breaking Bad e quel finale alternativo che avrebbe fatto infuriare i fan

La storia di Jesse Pinkman in El Camino - Il film di Breaking Bad poteva concludersi diversamente: per fortuna Vince Gilligan ha cambiato idea

1
CONDIVISIONI

Sei anni dopo la fine della serie, Netflix ha pubblicato El Camino – Il film di Breaking Bad, che ha spiegato cos’è successo a Jesse Pinkman in seguito alla sua fuga nel finale. La pellicola ci spiega in che modo il personaggio interpretato da Aaron Paul sia sfuggito a un destino avverso, grazie all’aiuto di qualche volto familiare di Albuquerque.

Sia Paul che Vince Gilligan, creatore di Breaking Bad che ha scritto e diretto El Camino, avevano parlato del futuro di Jesse in diverse interviste, spiegando come erano sicuri che se la sarebbe cavata, ma i traumi del passato non lo avrebbero mai abbandonato: “Ha un lungo percorso davanti a sé. Tutte quelle cose terribili a cui ha assistito resteranno per sempre, ma il sentimentale che è in me vuole credere che riesca a superare tutto, si trasferisce in Alaska e vive a contatto con la natura.”

Esiste un finale alternativo di El Camino – Il film di Breaking Bad che mostra un’altra conclusione. Jesse veniva infatti catturato dalla polizia e portava con sé ancora quelle cicatrici del suo passato. Quando Gilligan iniziò a esplorare questa idea, pensò fosse logica, ma i fan si sarebbero infuriati. La sua ragazza, Holly Rice, fu tra quelle persone che gli consigliò di ripensarci: 

Una volta che ho iniziato a realizzare questo film, per molto tempo, avevo in mente che la cosa che più volevamo vedere era la fuga di Jesse. E la cosa che voleva di più era la fuga. Così stavo cercando di inventare una trama in cui, l’eroe salva qualcun altro, che avrei introdotto come nuovo personaggio nel film. Poiché è un personaggio innatamente eroico nella mia mente, salva qualcuno alla fine del film sapendo che verrà catturato per questo, ma lo fa comunque. Alla fine del film, sarebbe stato rinchiuso in una cella di prigione da qualche parte nel Montana o da qualche parte. Ma in pace con se stesso, e per la prima volta, da quando è in fuga dalla polizia, avrebbe finalmente dormito come un bambino. Era tutta questa roba molto interiore, molto drammatica.

Gilligan presentò la sua idea al produttore esecutivo di Breaking Bad e co-creatore di Better Call Saul, Peter Gould, e agli sceneggiatori che lo hanno guardato come un pazzo. Per fortuna, poi ha cambiato idea. Quando Paul ha saputo del finale alternativo, ne è rimasto sorpreso, poi ha dichiarato:

Sono felice che sia scappato. Ci sono alcune cose, come fan, che mi sarebbe piaciuto sapere. Come, cos’è successo a quei genitori che hanno perso il loro figlio, ucciso mentre era in bici, Drew Sharp. Però, è perfetto così ed è questo a ferirlo di più. Jesse è una creatura così emotiva. Ha il cuore in mano, si preoccupa delle persone, soprattutto bambini.

Breaking Bad - Collection White Edition (21 DVD)
  • Attributi: DVD
  • Universal (10/12/2016)

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.