Ringo Starr su Abbey Road dei Beatles: “Non era previsto che fosse l’ultimo album”

Il batterista afferma che dopo aver ultimato i lavori sul disco nessuno disse: "Questa è l'ultima volta"

1
CONDIVISIONI

Abbey Road dei Beatles è più che mai l’oggetto di una discussione esplosa di nuovo da quando Mark Lewisohn, un esperto dei Fab Four, ha portato alla luce un nastro che cattura una conversazione tra John Lennon, Paul McCartney e George Harrison registrata l’8 settembre 1969. Quel giorno i tre Fab Four si erano riuniti presso il quartier generale della Apple di Savile Row mentre il batterista Ringo Starr si trovava in ospedale per alcuni problemi allo stomaco.

Secondo Lewisohn, tutto ciò che si è detto sulle intenzioni dei Beatles in quei giorni potrebbe essere ribaltato: non sarebbe vero, in pratica, che i Fab Four e specialmente John Lennon fossero consapevoli che Abbey Road sarebbe stata la loro ultima fatica discografica. Nel nastro, infatti, i tre musicisti parlerebbero di un prossimo album.

Nelle ultime ore Ringo Starr è stato intervistato da NME e ha confermato che Abbey Road non nacque come ultimo album dei Beatles: “Avevamo terminato Abbey Road e ci suonava come un ottimo prodotto. Nessuno di noi, tuttavia, disse: ‘Okay, questa è l’ultima volta in cui suoniamo insieme’. Nessuno lo disse, non l’ho mai sentito“.

Il batterista racconta che, come sempre accadeva, la band si sarebbe presa una pausa per poi riunirsi e rimettersi al lavoro: “Saremmo andati fuori per un po’ e Paul ci avrebbe richiamati: ‘Hey, ragazzi, torniamo in studio?’. Non era la fine.

La storia potrebbe ribaltarsi? Per il momento il nastro è nelle mani di Mark Lewisohn e viene esibito durante i suoi spettacoli Hornsey Road, durante i quali l’esperto ricostruisce i retroscena di Abbey Road dei Beatles con documenti originali e memorabilia, tra cui materiale fotografico e audiovisivo.

Oltre al nastro che dimostrerebbe che Abbey Road dei Beatles non fosse in realtà l’ultimo album, recentemente il materiale inedito dei Fab Four emerge occasionalmente, come nel caso di un videotape rinvenuto in un cesto per il pane.

Commenti (1):
fabio

E’ una notizia che non rivoluziona la storia della fine dei Beatles: si conosceva già il contenuto dei nastri ritrovati recentemente da Mark Lewisohn , in cui l’8 settembre 69, i Beatles (tranne Ringo che era assente), dopo aver già completato l’album Abbey Road che uscirà alla fine dello stesso mese, parlavano di un possibile nuovo lavoro insieme. Poi,John Lennon, dopo il concerto a Toronto il 13 settembre 69, decise di lasciare il gruppo. Il 20 settembre durante una riunione lo riferì, con la presenza anche del manager Allen Klein (Harrison era assente).

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.