Come formattare l’iPhone step by step

Affrontiamo al meglio le tappe principali di una procedura che non va in alcun modo sottovalutata

5
CONDIVISIONI

Sapere come formattare l’iPhone è fondamentale. I melafonini prodotti da Apple hanno un utilizzo medio pari quasi a tre anni tra gli utenti sparsi in giro per il mondo. Se c’è un merito innegabile per la mela morsicata, questo consiste proprio nella capacità di non mettere in condizione l’utenza di dover cambiare device ogni anno. I continui aggiornamenti software, oltre a schede tecniche che restano competitive anche dopo diversi mesi in cui avviene la commercializzazione del prodotto, per forza di cose crea un trend di mercato apprezzabile per il pubblico.

In un contesto del genere, per allungare il ciclo di vita dei modelli, diventa molto importante sapere come formattare l’iPhone. In effetti, si tratta di una procedura molto semplice, con cui ci verranno sottratti pochissimi minuti del nostro tempo, oltre al fatto che con ogni probabilità riusciremo a metterci alle spalle diversi piccoli problemi che hanno pregiudicato il corretto utilizzo del prodotto.

Insomma, concetti basilari che potrebbero tornarci molto utili, senza dover ricorrere necessariamente all’assistenza di soggetti terzi. Vediamo insieme come impostare il discorso, per evitare di andare incontro a brutte sorprese. E questo vale a prescindere dal modello di iPhone in nostro possesso in questo particolare momento storico.

Come formattare l’iPhone: requisito fondamentale

Prima di formattare un iPhone è essenziale che non dimentichiate il concetto di backup. Indispensabile, infatti, utilizzare un PC dove collocare i vostri dati (soprattutto video e foto che avete salvato sul device e che non intendete perdere attraverso questa procedura), o in alternativa il vostro spazio iTunes. Solo così, infatti, una volta formattato il vostro dispositivo potrete nuovamente spostare i suddetti dati nella memoria interna. Diversamente, addio definitivo a contenuti ai quali potreste anche essere molto legati.

Insomma, giusto ripulire un iPhone, per esigenze specifiche e urgenti (in riferimento soprattutto a problematiche impreviste che non consentono il normale utilizzo del prodotto), o per semplice manutenzione una tantum, ma per evitare di andare incontro a brutte sorprese una volta concluso tutto, non dovrete far altro che selezionare “backup” dalle apposite impostazioni.

Perché formattare un iPhone

Come formattare l'iPhone

Concedetemi un’altra parentesi prima di scendere in aspetti più dettagliati sulla corretta procedura da seguire. Per quale motivo potrebbe essere utile formattare un iPhone? Come accennato in precedenza, si tratta di una strada quasi inevitabile da seguire nel caso in cui doveste incontrare problemi bloccanti, a causa dei quali il dispositivo risulti inutilizzabile. Tuttavia, ci sono anche altre circostanze per le quali questa soluzione potrebbe venire incontro alle vostre esigenze.

Vedere per credere il caso in cui l’utente decida di vendere il proprio smartphone. Nel momento in cui il proprio iPhone passi in altre mani, infatti, è indispensabile non lasciare alcuna traccia dei dati personali. Ne va della nostra privacy, ma soprattutto della nostra sicurezza. Soprattutto per coloro che tendono ad effettuare pagamenti tramite lo smartphone, con relative carte di credito connesse. Insomma, occorre non essere superficiali, ricordandosi che l’operazione rientri in gioco anche quando si cede il melafonino ad un amico o ad un parente. Ecco perché le dritte odierne assumono ancora più importanza.

Come formattare un iPhone: procedura classica

Se state provando a capire come formattare un iPhone, dovete sapere che potete seguire due strade. La prima è quella classica e vi consentirà di agire direttamente dalle impostazioni del vostro smartphone. A tal proposito, una volta effettuato l’accesso nel menù dei settaggi, seguite il menù “generali”, per poi selezionare la voce “ripristina”. Tra le diverse voci, dovrete selezionare “ripristina impostazioni”.

A questo punto, non dovrete fare altro che inserire il vostro codice di sblocco per confermare l’operazione. Così facendo, infatti, l’iPhone destinato alla formattazione si riavvierà, dando il via al processo di reset. Ricordate che procedendo, tutti i dati riguardanti account, app ed informazioni personali verranno eliminati in modo automatico. Altra cosa da sapere, poi, riguarda la fase post formattazione. Non tutti sanno che a quel punto ci si ritroverà in una sorta di configurazione guidata. In quel frangente dovrete necessariamente inserire il vostro ID Apple e decidere, ma soprattutto decidere se ripristinare o meno il backup eventualmente effettuato in precedenza. A tal proposito, potrete concludere collegando il vostro iPhone ad Tunes, o in alternativa iCloud. Insomma, tutto molto semplice e alla portata anche di utenti senza grande esperienza sotto questo punto di vista.

Per gli amanti del PC, come formattare l’iPhone tramite iTunes

C’è una strada alternativa per gli utenti che oserei definire affettuosamente “vecchio stampo”, considerando il fatto che una percentuale non trascurabile di possessori di un melafonino potrebbe chiedersi come formattare l’iPhone tramite iTunes. A tal proposito, ci sono alcune semplice istruzioni semplice da seguire per evitare di incappare in errori in un contesto di questo tipo.

Nello specifico, non dovrete far altro che collegare il vostro iPhone al computer utilizzando il cavo Lightning che vi verrà fornito in dotazione al momento dell’acquisto del device. A quel punto, attendete l’avvio di iTunes, con relativo riconoscimento del vostro iPhone. Selezionate l’icona del modello, così da accedere accedere al menù successivo. Solo a questo punto entrerete nell’ambiente all’interno del quale lo potrete formattare. Ricordate di selezionare la voce riepilogo.

A questo punto selezionate “ripristina”. Dovrete attendere per forza di cose qualche minuto, con un timing che per forza di cose sarà condizionato dalla velocità della vostra connessione. I tempi, meglio precisarlo, diventeranno più lunghi nel caso in cui non abbiate ancora aggiornato il vostro iPhone alla versione più recente di iOS 13. Anche qui sarete ben indirizzati, considerando il fatto che iTunes chiede a tutti se si voglia configurare il proprio iPhone come nuovo, oppure se ripristinare il precedente backup di cui vi ho parlato all’inizio di questa guida.

Che ne pensate? Tutto chiaro adesso? Sapete cosa fare e come formattare l’iPhone? Per qualsiasi domanda, non esitate a lasciare un commento qui di seguito.