Ci riconoscerà ovunque il Samsung Galaxy S11: valanga di fotocamere anteriori

Importanti dettagli che emergono da un brevetto in queste ore, secondo quanto raccolto oggi 11 ottobre

3
CONDIVISIONI

Mancano ancora quattro mesi (almeno) alla presentazione del nuovo Samsung Galaxy S11, ma in questi giorni stiamo assistendo alla proliferazione di diverse indiscrezioni che stanno aumentando l’appeal attorno ad un device che potrebbe fare la differenza nel corso del 2020. Dopo gli ultimi rumors portati alla vostra attenzione con un recente punto della situazione, oggi 11 ottobre occorre analizzare ulteriori riscontri non ufficiali per il pubblico italiani.

Samsung Galaxy S11 più simile ad un iPhone

Secondo quanto riportato dal sito Tigers Mobile, più in particolare, il Samsung Galaxy S11 potrebbe mettere seriamente in difficoltà la concorrenza anche attraverso la fotocamera anteriore. In questo senso, si parla di tre lenti anteriori, tramite il quale potrebbe essere introdotto un sistema di sblocco facciale 3D. Una strada che renderebbe più simile il nuovo top di gamma ai modelli iPhone, che hanno già iniziato a seguire un corso di questo tipo.

Scendere ulteriormente in dettagli al momento è impossibile, se non altro perché parliamo di un brevetto che è stato appena depositato. Non è detto che questa nuova tecnologia possa scendere in campo già con il prossimo Samsung Galaxy S11, ma tutti gli indizi vanno in questa direzione in questo momento. Di sicuro il comparto fotocamera rappresenterà uno dei punti di forza per il nuovo modello che si appresta a fare il proprio esordio sul mercato. Dando continuità alla storia recente del produttore coreano, che ha sempre puntato su questo punto di forza.

Insomma, occhi aperti attorno ai prossimi rumors riguardanti il Samsung Galaxy S11, visto che il colosso asiatico dovrà difendersi dalla pericolosa concorrenza di Huawei anche il prossimo anno. C’è il tempo materiale per introdurre una novità di questo tipo per la sua fotocamera anteriore? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.