BoB, Best of Barone: 15 minuti con Red Ronnie, Riccardo Sinigallia, Marco Cocci e Pia Tuccitto

Il cantautorato protagonista da Red Ronnie, con l'autore di Max Gazzé e Niccolò Fabi, la prima e unica autrice donna di Vasco e l'ex voce dei Malfunk al suo esordio solista

134
CONDIVISIONI

Dopo il terzo appuntamento del Barone Rosso andato in onda lunedì 7 ottobre con OM come media partner è l’ora del BoB, Best of Barone, per riportare il meglio di una serata in cui il cantautorato è stato il vero protagonista. Complice un format in cui Red Ronnie sceglie sempre di offrire un palcoscenico alla canzone italiana d’autore e alla dimensione più intima della musica, ad artisti che rifuggono il mainstream e a quella delicata poesia che è tipica di chi scrive per raccontarsi.

Per questo nella puntata del 7 ottobre abbiamo incontrato un ispiratissimo Riccardo Sinigallia, eterno ragazzo ancora forte del successo del disco Ciao Cuore contenente il singolo Malamore che per il Barone Rosso ha cantato Prima Di Andare Via, brano presentato a Sanremo nel 2014. Il cantautore si racconta in un momento di pausa e confessa che la sua passione per la musica è dovuta alla tata Dudù, che gli fece conoscere il reggae di Bob Marley e le canzoni di Renato Zero. Riccardo Sinigallia riprende la sua performance e sfodera il suo asso: è La Descrizione Di Un Attimo, scritta per i Tiromancino di Federico Zampaglione, una canzone d’amore che oggi è immortale.

Sinigallia, del resto, è autore per tanti altri artisti: Max Gazzé, Niccolò Fabi, Motta e Frankie Hi-NRG MC ancora oggi cantano e suonano brani nati dalla sua penna, e dalla sua penna nasce anche A Cuor Leggero, brano che chiude Ciao Cuore e che esibisce anche nel format di Red Ronnie. Emozionante, ancora, è quel momento in cui si rende tributo alla storia: il cantautore sposta il dito medio al secondo tasto del Mi Cantino sul Do Maggiore, e su quella quinta diminuita suona Com’è Profondo Il Mare di Lucio Dalla. La profondità delle parole e del messaggio risiede negli occhi chiusi di Riccardo, che con la sua cover ci regala il momento più alto del Barone Rosso.

Federica Lisi Bovolenta e Pia Tuccitto entrano in scena e siedono sul divano insieme a Red Ronnie. Pia Tuccitto vanta il primato di essere l’unica quota rosa tra gli autori dei testi di Vasco Rossi: sua, infatti, è la canzone E… (Buoni O Cattivi, 2004). Insieme a Federica Bovolenta ha creato un ibrido artistico fatto di musica e parole, ispirato a un suo racconto che Federica ha scritto per tradurre il dolore della perdita del proprio marito. Il risultato è uno spettacolo nel quale Pia Tuccitto e Federica Bovolenta uniscono le loro capacità: la prima canta, la seconda legge, e questo è quanto succede in Tu Sei Un Sogno Per Me, un’opera in cui la resilienza è la vera protagonista. Pia Tuccitto, dopo il featuring con Federica, canta la sua E… in piedi, incapace di resistere alla forza della sua arte.

Ci basta un po’ di conoscenza dei movimenti degli anni ’90 per ritrovare Marco Cocci, ex voce dei Malfunk e dei Sativa, attore per Ovosodo (1997), L’Ultimo Bacio (2001), ma anche attivista e parte integrante del progetto Rezophonic di Mario Riso. Oggi Marco Cocci porta avanti la sua esperienza solista e con l’album Steps, un album interamente in inglese e nello show di Red Ronnie imbraccia la sua chitarra acustica e si fa accompagnare dai suoi sodali, Andrea Garbo alla chitarra elettrica e Luca Della Gasperina al piano rhodes. Tra i due brani spicca Last Lost Song, una canzone che Marco ritma sulle corde stoppate e che ci riporta al cantautorato d’oltreoceano. La serata si chiude con una preview del video del singolo Blue Boy, un brano che già si presenta tormentato e psichedelico, con liriche e suoni che rasentano la follia.

Di seguito riportiamo il video del BoB, Best Of Barone con i momenti più salienti del Barone Rosso di Red Ronnie.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.