The Flash 6 parte con il botto tra buchi neri e lacrime: chi è Chester P. Runk?

Nuovi personaggi e drammi nella première di The Flash 6, ecco cosa è successo

1
CONDIVISIONI

Il momento che tutti stavamo aspettando è arrivato e finalmente anche The Flash 6 ha fatto il suo debutto qualche ora fa negli Usa ripartendo dal momento in cui Nora è morta, almeno in senso pratico, e i suoi genitori non sono nemmeno riusciti ad ascoltare le loro ultime parole lasciate in un video andato subito distrutto.

Cosa avrà voluto dire Nora ai genitori? Questa potrebbe essere una delle chiavi della nuova stagione che, subito dopo, ci porta in avanti di quattro mesi senza lasciarsi appesantire dal loro che Barry e Iris continuano a provare per quello che è successo fino a che non capiscono che devono condividerlo e affrontarlo insieme per renderlo meno sconvolgente e doloroso.

ATTENZIONE SPOILER!

Da questa consapevolezza, che regala ai due pochi motivi per essere felici e non solo per via di Nora ma per tutto quello che è successo dopo tra villain e buchi neri, riparte The Flash 6 conquistando il pubblico a casa. I problemi a Central City non mancano mai e se molti erano noti per via di anticipazioni e spoiler, la cosa che più ha incuriosito tutti è l’arrivo di questo Chester P. Runk riuscito a creare un buco nero nel suo garage per via della sua anima. Barry ha salvato lui e riportato indietro la giacca di Nora in questo viaggio, quasi metaforico per il nostro eroe, ma adesso tutti si chiedano chi sia questo nuovo personaggio.

Chester P. Runk è rimasto catatonico dopo aver toccato il buco nero da lui creato e questo significa che per un po’ potremo non vederlo in azione, almeno fino a quando le cure non faranno effetto. Nei fumetti, Chester P. Runk era un uomo in sovrappeso con alcuni problemi psicologici che finì per sviluppare una macchina per la trasmissione della materia finendo per implodere quando decide di sperimentarla.

Nei fumetti, Chester ha anche un inizio un po ‘malvagio. Inizialmente manda persone che lo infastidiscono nello strano universo e finisce anche per razziare gallerie d’arte, gioiellerie e altri luoghi per via del materiale di cui doveva nutrirsi per non morire ma alla fine è proprio Barry che gli fa notare che il suo “dono” può essere usato per far sparire cose indesiderate. Questo lascia pensare che il nuovo personaggio potrebbe unirsi al Team Flash in futuro soprattutto adesso che Cisco vive felice la sua vita da umano e che Caitlin ha annunciato che darà più spazio a Killer Frost per permetterle di avere una vita, che questo si trasformi in una possibile relazione amorosa con Ralph?

Sullo sfondo in The Flash 6 rimane poi la question crossover. The Monitor appare nella volta temporale pronto a chiedere il conto a Barry annunciando che dovrà morire per salvare il mondo ma lui e Iris sono già pronti a trovare una soluzione alternativa, ci sarà davvero?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.