BoB, Best of Barone con la musica di Enzo Gragnaniello, Antonella Lo Coco e i Legno nel nuovo appuntamento di Red Ronnie

Un appassionato partenopeo, una moglie innamorata e un duo indie: la musica è sempre l'unica protagonista del Barone Rosso di Red Ronnie

259
CONDIVISIONI

Per parlare di BoB, Best Of Barone e riassumere in una frase l’emozione incisa dopo la visione dell’appuntamento del 30 settembre del Barone Rosso di Red Ronnie di cui OM è media partner, si potrebbe sintetizzare il tutto con un’affermazione di Enzo Gragnaniello“Io non uso nessuna tecnica, ci metto solo il sentimento”. Ce ne accorgiamo eccome, se osserviamo il cantautore napoletano mentre si abbandona su quello sgabello per eseguire i suoi brani sempre ispirati e intensi, di cui la lingua partenopea non impedisce la comprensione.

La lingua di Gragnaniello, infatti, è principalmente quella della passione. Dallo studio del Barone Rosso ha cantato ‘A Delinquenza dopo aver spiegato che chi crea una canzone deve saper trasformare un concetto anche banale in qualcosa di sacro, raccontando che per questo lui ha sempre preferito le radio libere alle radio contemporanee. Soprattutto, il cantautore ha sottolineato ciò che dicono di lui: Enzo Gragnaniello “parla come scrive nelle canzoni”, perché “l’albero di mele non può fare le pere”. Osservarlo nella massima dimensione sonora che è quella dell’esecuzione significa vederlo sorridere, soffrire e vivere i suoi testi, anche quando a sorpresa arriva Antonella Lo Coco per duettare sulle note di Donna, scritto per Mia Martini.

L’unplugged di Enzo Gragnaniello continua con IndifferentementeVient’e Terra e si chiude con un brano che il cantautore scrisse per Mia Martini e che conosciamo principalmente per il duetto di Mimì con Roberto Murolo: la storica Cumm’è, che non ha certo bisogno di presentazioni. Gragnaniello e Red Ronnie sono amici quasi fraterni, e Red lo dimostra quando gli presenta un cesto pieno di miele e marmellate, doni che il cantautore dice di apprezzare più del denaro quando chiude un concerto.

Antonella Lo Coco, donna felice e sposa innamorata, suona il suo inno all’amore Felici In Due di cui aveva parlato con OM durante l’estate. Alla sua dedica alla moglie Elisa, presente in studio, segue il nuovo singolo Solo Per Te. La coppia chiacchiera con Red Ronnie, comodamente sul divano, per riprendere il tema dell’amore omosessuale ancora oggetto di feroce oscurantismo da parte chi non osserva con spirito critico il calendario e la società.

Un po’ minimal come accadeva nel video di Coffe And TV dei Blur e un po’ misteriosi come i Tre Allegri Ragazzi Morti delle origini, arrivano i Legno. Il duo indie copre il volto con scatole di legno – appunto – sulle quali sono stilizzati gli occhi e la bocca, e raccontano che mostrare la faccia non è necessario se si ha tanto da dire con la musica. Per l’occasione cantano FebbraioAffogareAll You Can Eat, tre brani dal sapore di Coez se consideriamo l’amore disincantato e domestico dei testi e l’arrangiamento essenziale, un pop orecchiabile e disilluso.

Tutto ciò che è stato scritto finora, tuttavia, non descrive l’alto tasso di fermento musicale del Barone Rosso di Red Ronnie: il vero BoB, Best Of Barone, si respira e si vive in questo secondo episodio.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.