James Hetfield al rehab, gli Slipknot e l’ex Guns ‘N Roses Matt Sorum esprimono il loro affetto

I Four Horsemen e la band di Corey Taylor sarebbero dovuti partire per un tour in Australia e Nuova Zelanda

La notizia del ritorno di James Hetfield al rehab, con un annuncio pubblicato dai Metallica sul sito ufficiale il 27 settembre, è stata un fulmine a ciel sereno. I tre compagni di viaggio Lars UlrichKirk Hammett Robert Trujillo hanno firmato un comunicato:

Con grande dispiacere informiamo i nostri fan e amici che dobbiamo rimandare il nostro prossimo tour in Australia e Nuova Zelanda. Come molti di voi probabilmente sanno, James sta lottando da anni contro la dipendenza. Ora, sfortunatamente, ha dovuto riprendere il programma di riabilitazione.

Per rassicurare i fan, la band ha inoltre dichiarato che tutti i biglietti acquistati per i concerti verranno rimborsati. James Hetfield, nuovamente, dovrà affrontare un percorso di riabilitazione per via delle sue dipendenze da alcol e altre sostanze, e la sospensione delle date in Australia e Nuova Zelanda è ricaduta anche sugli Slipknot dal momento che la band di Des Moines, in tour promozionale per l’album We Are Not Your Kind, avrebbe dovuto condividere il palco con i Four Horsemen.

La squadra di Corey Taylor è corsa ai ripari e ha comunicato ai fan di essere all’opera per riorganizzare le date, ma soprattutto ha manifestato tutta la solidarietà ai colleghi:

Ai nostri fan in Australia e Nuova Zelanda: abbiamo saputo solo da poco che il tour è stato rinviato, e stiamo lavorando il più velocemente possibile per stabilire i prossimi passi. Lo faremo sapere a tutti non appena ne avremo la possibilità. Ovviamente, i nostri pensieri vanno a James e ai Metallica. Non auguriamo loro altro che il meglio. Speriamo di rivedervi tutti molto presto.

Le parole di affetto sono arrivate anche da parte di Matt Sorum, ex batterista dei Guns ‘N Roses e dei Velvet Revolver, che in un tweet si è rivolto direttamente alla voce ci Enter Sandman:

Mando i miei più sinceri auguri a James Hetfield dei Metallica. Prenditi cura di te, amico mio. Sei un essere umano, e come tale devi affrontare le tue battaglie. La dipendenza da alcol non guarda in faccia a nessuno. Sei abbastanza forte da iniziare un percorso che ti faccia tornare felice e sano. Il resto può attendere.

La notizia del ricovero di James Hetfield al rehab ha colpito un po’ tutti, quindi, e i messaggi di solidarietà da parte dei colleghi dimostrano che l’umanità e l’empatia tra gli artisti non è una leggenda: i Metallica hanno sempre qualcosa da insegnare, anche in un momento di sofferenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

A Note from Lars, Kirk, and Rob ・・・ We are truly sorry to inform our fans and friends that we must postpone our upcoming tour of Australia and New Zealand. ・・・ As most of you probably know, our brother James has been struggling with addiction on and off for many years. He has now, unfortunately, had to re-enter a treatment program to work on his recovery again. ・・・ We fully intend to make our way to your part of the world as soon as health and schedule permit. We’ll let you know as soon as we can. Once again, we are devastated that we have inconvenienced so many of you, especially our most loyal fans who often travel great distances to experience our shows. We appreciate your understanding and support for James and, as always, thank you for being a part of our Metallica family. ・・・ All tickets purchased to the shows in Australia and New Zealand, including Enhanced Experiences and Black Tickets, will be fully refunded.  Links to more details on how to obtain your refund are posted on Metallica.com.

Un post condiviso da Metallica (@metallica) in data: 27 Set 2019 alle ore 5:00 PDT

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.