Ancora gameplay per Resident Evil Project Resistance: come funzionano le meccaniche

Lo spin-off multiplayer di Resident Evil, in uscita nel 2020, torna a mostrare le sue meccaniche di gioco in un nuovo video gameplay ufficiale

1
CONDIVISIONI

Da quando Capcom ha annunciato di essere al lavoro su Resident Evil Project Resistance, gli umori degli appassionati si sono fatti assai altalenanti. C’è chi apprezza il tentativo del colosso di Osaka di sfruttare ambientazioni e meccaniche del franchise per sperimentare con uno spin-off orientato al multiplayer, chi invece non vede di buon occhio il progetto, avendo magari preferito un nuovo capitolo principale – il tanto chiacchierato Resident Evil 8 – o addirittura un remake per il terzo episodio, così come accaduto per il riuscitissimo Resident Evil 2, disponibile dallo scorso gennaio nei negozi fisici, online e digitali.

Sta di fatto che, qualsiasi sia la vostra opinione, Resident Evil Project Resistance andrà a debuttare su PC, PlayStation 4 e Xbox One nel corso del prossimo anno, andando per l’appunto a proporre un’esperienza assai diversa rispetto a quella tradizionale che abbiamo imparato a conoscere negli oltre venti anni di vita del brand Biohazard. Quella che viene ben spigata nel nuovo video gameplay pubblicato da Capcom nelle ultime ore su YouTube, visibile poco più in basso in questo stesso articolo:

La clip mostra, in circa dieci minuti, un intero match del videogioco orrorifico, andando ad illustrarne le meccaniche. In Resident Evil Project Resistance, come dichiarato in sede di annuncio dal team di sviluppo, potremo lanciarci in partire in multiplayer asimmetrico. Questo significa che quattro giocatori andranno a controllare i Sopravvissuti, chiamati a collaborare per sfuggire a zombie, trappole e mostruosità assortite mutate dal virus della Umbrella Corporation. Un altro gamer, invece, prenderà il controllo del Mastermind, loro avversario. Questa misteriosa e inquietante figura non potrà attaccare direttamente gli improvvisati eroi, ma piazzare insidie o prendere il controllo delle fameliche creature per provare ad eliminarli. Osservando nel frattempo i loro comportamenti attraverso un sistema di monitor.

Augurandovi buona visione, ricordiamo che Resident Evil Project Resistance sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One nel 2020. Una Beta è prevista nel mese di ottobre 2019 per gli iscritti ai programmi Resident Evil Ambassador e Xbox Insider. Che aspettative avete per questo spin-off?

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.