Testo e audio di 6 Chiamate Perse di GionnyScandal, il nuovo singolo da Black Mood

Il ricordo di una storia d'amore finita nel nuovo brano in radio

6 Chiamate Perse è il nuovo singolo di GionnyScandal estratto dall’album Black Mood. Il brano segue la pubblicazione di Ti Amo Ti odio (oltre 8.7 milioni di views per il video ufficiale) e Dove Sei (oltre 3 milioni di views) ma anche delle hit Per Sempre e Solo Te e Me, pezzi che hanno raggiunto la certificazione di singoli d’oro.

Dal nuovo disco di inediti, rilasciato all’inizio del mese di settembre, GionnyScandal propone in radio il brano 6 Chiamate Perse il cui testo parte dal ricordo dei 180 chilometri orari sfiorati a bordo di una Mercedes con le canzoni che era solito ascoltare con la persona alla quale ha aperto il cuore.

6 Chiamate Perse è stato scritto da GionnyScandal ed è un brano ispirato ad una storia d’amore finita. “Sì lo so che ora piangi mentre mandi i messaggi e mi dai del bastardo quando parli con gli altri”, recita l’artista che ricorda alcuni atteggiamenti passati della persona amata.

6 Chiamate Perse è una delle tracce di Black Mood, il disco con il quale GionnyScandal presenta l’Emo Trap made in Italy, un genere completamente nuovo per il nostro Paese. Attraverso un progetto masterizzato e mixato in America, si racconta più intimamente e senza filtri, come mai prima d’ora.

“Black Mood è l’album più completo, personale e forte che abbia mai realizzato. Lavorare a Black Mood è stato per me terapeutico e spero lo possa essere anche per tutti coloro che lo ascolteranno. Ho deciso di non nascondere nulla, di parlare anche di argomenti difficili e tabù come la depressione, un mal sottile con il quale convivo da un po’ di anni”­.

TESTO

A 180 all’ora sul Mercedes
Devo andare a fare i soldi, niente ferie
Ho messo le canzoni che ci sentivamo assieme
Mi apron le portiere
Mi offrono da bere
Eppure è colpa mia se
Fanculo è colpa mia se
Ora sei triste son le tre
E hai ragione a dire che
Non ero niente di che
Sì lo so che ora piangi
Mentre mandi i messaggi
E mi dai del bastardo
Quando parli con gli altri
Ma tanto già lo so
Pensi che non lo so
Sì lo so che ora piangi
Mentre mandi i messaggi
E mi dai del bastardo
Quando parli con gli altri
Ma tanto già lo so
Pensi che non lo so
Sì lo so che ora piangi
Anche tu sì mi manchi
E scusami di tutto
Sì faccio solo danni
Ma come potrei salvare te?
Se prima non mi salvo da me
La mia ansia soffre d’ansia per favore
Dottore, ho bisogno di un dottore
Ti amo com’è se avessi cinque ore
Tu mi odi come se fosse un errore
Abbandonarti per non renderti più triste
Allora fuck fuck

Se ti incazzi so che fingi, bla bla bla bla
Riempi il caricatore spingi ratatata
Per terra morto e tu mi stringi
Mi baci e mi ferisci
Sì lo so che ora piangi
Mentre mandi i messaggi
E mi dai del bastardo
Quando parli con gli altri
Ma tanto già lo so
Pensi che non lo so
Sì lo so che ora piangi
Mentre mandi i messaggi
E mi dai del bastardo
Quando parli con gli altri
Ma tanto già lo so
Pensi che non lo so
Sì lo so che ora piangi
Anche tu sì mi manchi
E scusami di tutto
Sì faccio solo danni
Ma come potrei salvare te?
Se prima non mi salvo da me
Quando morirò mi amerai un po’ di più
No, non dirmi di no perché lo sai anche tu
Quando morirò mi amerai un po’ di più
E sarò libero
Sì lo so che ora piangi
Mentre mandi i messaggi
E mi dai del bastardo
Quando parli con gli altri
Ma tanto già lo so
Pensi che non lo so
Sì lo so che ora piangi
Anche tu sì mi manchi
E scusami di tutto
Sì faccio solo danni
Ma come potrei salvare te?
Se prima non mi salvo da me, yeah

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.