Il Talento di Mr. Ripley sarà una serie tv con Andrew Scott, nuovo progetto per il “prete sexy” di Fleabag

Andrew Scott sarà Tom Ripley, ruolo interpretato da Matt Damon nell'adattamento cinematografico di Anthony Minghella del 1999

2
CONDIVISIONI

Il clamoroso succeso di Fleabag ha dato slancio immediato alla carriera di Phoebe Waller-Bridge, che appena due giorni fa ha firmato un contratto multimilionario con Amazon Studios, e adesso le cose sembrano mettersi bene anche per Andrew Scott. Messi da parte gli abiti talari del prete sexy, infatti, l’attore britannico è pronto a vestire quelli di Tom Ripley nel nuovo adattamento televisivo de Il Talento di Mr. RipleyThe Talented Mr. Ripley in lingua originale.

Showtime ha ordinato otto episodi, che saranno scritti e diretti da Steven Zaillian, pluripremiato regista di Schindler’s List e The Night Of. L’adattamento televisivo prenderà spunto dai cinque romanzi scritti da Patricia HighsmithIl Talento di Mr. Ripley; Il Sepolto Vivo; L’Amico Americano; Il Ragazzo di Tom Ripley; Ripley Sott’Acqua – per trasporre sullo schermo l’evoluzione del protagonista. Pagina dopo pagina, infatti, l’autrice caratterizza Tom Ripley come un soave, gradevole e assolutamente amorale artista della truffa e omicida in grado di sfuggire sempre alla giustizia. Un personaggio privo di coscienza e incapace di avvertire qualsiasi forma di senso di colpa nei riguardi delle sue numerose vittime.

Siamo entusiasti che un regista di così enorme talento come Steve Zaillian voglia adattare per Showtime la singolare saga letteraria di Tom Ripley, ha commentato Gary Levine di Showtime Networks. Siamo convinti che si tratti di un progetto speciale anche per la presenza di Andrew Scott, il cui carisma non conosce limiti.

Il talento di Mr. Ripley
  • Patricia Highsmith
  • Editore: Bompiani

In effetti la presenza scenica di Andrew Scott ha fatto la differenza già in Fleabag. Phoebe Waller-Bridge lo aveva fatto notare nei mesi scorsi, ringraziando la sua co-star per aver deciso di imprimere una certa direzione all’episodio conclusivo della seconda stagione, e lo ha ribadito nel suo discorso di ringraziamento agli Emmy 2019. La seconda stagione [di Fleabag] non sarebbe esistita e non sarebbe esplosa come abbiamo visto se non fosse stato per Andrew Scott, che ha spazzato il nostro mondo come un tornado con una performance così profonda e complessa da elevare l’intera produzione, ha detto.

Questo nuovo adattamento televisivo de Il Talento di Mr. Ripley riaccende l’attenzione sull’iconico personaggio tracciato da Patricia Highsmith dopo il successo dell’omonimo film del 1999. Quel lungometraggio, diretto da Anthony Minghella, poteva contare su un cast straordinario composto da Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman, Jack Davenport, James Rebhorn e anche dagli italiani Sergio Rubini, Stefania Rocca e Rosario Fiorello.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.