Julia Garner agli Emmy 2019 stravince sulle attrici de Il Trono di Spade: sui social è polemica (video)

La giovane attrice di Ozark stravince sulle star de Il Trono di Spade: Julia Garner agli Emmy scatena però la polemica sui social

16
CONDIVISIONI

È giovane ma ha già del talento da vendere: la vittoria di Julia Garner agli Emmy 2019 giunge inaspettata anche per la stessa attrice, che non pensava di battere la concorrenza composta dalle interpreti de Il Trono di Spade. Dopo aver abbracciato i suoi colleghi di Ozark, Jason Bateman (anche lui vincitore quest’anno come miglior regista per l’episodio 2×01 Riparazione), la Garner sale sul palco per ritirare il premio.

Commossa ed emozionata, l’attrice viene accolta da un sonoro applauso da parte dei presenti, mentre le telecamere inquadrano le grandi sconfitte de Il Trono di Spade: Gwendoline Christie, Lena Headey, Sophie Turner, e Maisie Williams. Sul palco ammette:

Sto tremando. Questo sembra un pezzo di cioccolato, come un coniglietto di cioccolata. Voglio cogliere l’opportunità per ringraziare le persone- Scusatemi, sono così nervosa! Ciò che voglio dire riguardo il cioccolato è che voglio dare un pezzo a tutti quelli che sono stati coinvolti nella mia vita. Prima di tutti, Jason Bateman. Ti voglio davvero bene.

La vittoria di Julia Garner, 25 anni appena compiuti, ha però scatenato una lunga polemica social destinata a non finire qui. L’interprete della tosta Ruth Langmore è finita nel centro del mirino insieme all’Academy, accusata di aver snobbato le attrici de Il Trono di Spade (sopra citate) che si contendevano l’ambita statuetta nella stessa categoria. I fan più sdegnati sono quelli di Lena Headey, i quali si dicevano sicuri che fosse la favorita al premio. Nei panni di Cersei Lannister, l’interpretazione dell’attrice è stata una delle poche cose da salvare dell’ultima, deludente, stagione. Una fan considera “assolutamente ridicolo” il trattamento riservato alla Headey:

TV Guide si unisce alla protesta e proclama: “Giustizia per Lena Headey”:

Sophie Turner, reduce da un anno d’oro, coronato con il matrimonio, ha ricevuto la sua prima nomination agli Emmy ma non si abbatte: durante la serata ha ritrovato e abbracciato il “fratello” di scena, Kit Harington.

Magra consolazione della serata: Il Trono di Spade ha vinto il premio come miglior serie drammatica, mentre Peter Dinklage quello come miglior attore non protagonista.

Ecco il video del discorso di Julia Garner agli Emmy 2019:

Commenti (6):
cavaliere

Ma per too old to die young nessun premio? O è uscito troppo tardi(giugno) e verrà candidato l’anno prossimo?

cavaliere

Ma allora cosa dovrebbe dire Kyle MacLachlan che in twin peaks il ritorno non ha avuto nessun premio? Si era destreggiato con 3 personaggi con una disinvoltura formidabile.

    LayraD

    Secondo me Lena Headey è un’attrice eccezionale e nelle poche scene in cui ha recitato nell’ultima stagione è stata sublime come sempre, però ormai è di moda dire che non ha fatto nulla.

      Marco

      E apparsa in 3 episodi su 6 per un totale di 10 minuti. In quei 10 minuti o fissava l’orizzonte o beveva. Per carità la faccia da cattiva e poi da disperata gli veniva bene ma per dargli un oscar c’è ne passa.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.