Non sarà pieghevole lo Xiaomi Mi MIX Alpha, ma vi piacerà lo stesso

55
CONDIVISIONI

Il successore del Mi MIX 3 dovrebbe corrispondere allo Xiaomi Mi MIX Alpha, un device altamente discusso e che dovrebbe presentare materiale molto pregiati: come riportato dal portale ‘gizmochina.com‘, il titanio per la cornice, il biossido di silicio o silica come la costituente fondamentale del vetro e l’ossido di alluminio o alluminia, che sappiamo giocare una parte essenziale nella realizzazione di vetri ad alta resistenza.

Lei Jun, fondatore dell’azienda, ha specificato che lo Xiaomi Mi MIX Alpha non corrisponderà allo smartphone pieghevole di cui tanto si è parlato negli ultimi giorni: avrebbe avuto poco senso far identificare il successo del Mi MIX 3 un dispositivo di questo tipo, il cui successo dovrà prima essere appurato. Lo Xiaomi Mi MIX Alpha dovrebbe garantire il supporto allo standard di rete 5G, e non avere notch, fotocamera pop-up o dot drop. Questo può solo voler significare, qualora le indiscrezioni dovessero essere confermate, che il dispositivo integrerà una fotocamera frontale innestata direttamente sotto lo schermo (un po’ come successo con il lettore di impronte digitali a suo tempo).

Si tratterà di un grande smartphone in ogni caso, su questo non abbiate il ben che minimo dubbio. Tutto quanto il discorso rimanente, ivi compreso quello delle specifiche tecniche che andranno a contraddistinguere lo Xiaomi Mi MIX Alpha, bisognerà aspettare il 24 settembre, giornata in cui il dispositivo verrà ufficialmente svelato insieme al Mi 9 Pro 5G, un altro terminale di cui molto si sta sentendo parlare in questo periodo. Ormai è chiaro: il produttore cinese non intende fermarsi, ed anzi consolidare al massimo la propria forza, che è realtà anche in territorio europeo. Siete ancora incuriosito dallo Xiaomi Mi MIX Alpha? Fatecelo sapere lasciando un commento all’articolo attraverso il box dei commenti qui in basso.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.