Ne Le Regole del Delitto Perfetto 6 una new entry da Big Little Lies

Tra le novità de Le Regole del Delitto Perfetto 6 ci sarà una new entry dal cast di Big Little Lies per una reunion di famiglia

1
CONDIVISIONI

Le Regole del Delitto Perfetto 6 introdurrà diverse new entry appartenenti alle famiglie dei protagonisti nella sua ultima stagione: oltre a conoscere uno dei genitori biologici di Michaela, arriverà anche un membro di quella di Asher.

Ad interpretare la sorella di Milestone sarà Kelen Coleman, già nel cast di Big Little Lies e ancor prima in The Newsroom e The Mindy Project.

L’attrice apparirà nel corso della sesta e ultima stagione de Le Regole del Delitto Perfetto come sorella di Asher, annuncia Deadline.

Il suo ingresso in scena contribuirà ad aumentare la tensione, visto che i due fratelli hanno una relazione alquanto complicata: il suo ritorno a sorpresa nella vita del fratello innescherà non pochi sospetti tanto in Asher quanto nei suoi amici circa le motivazioni del suo riavvicinamento. Sarà legata al crimine commesso da suo fratello nella seconda stagione (l’omicidio volontario della procuratrice Sinclair) o all’inchiesta cosiddetta Operazione Falò dell’FBI che indaga sui crimini realizzati da tutti i protagonisti?

La Coleman non sarà però la sola novità della stagione. Oltre alla sorella di Asher è già stata annunciata l’apparizione di uno dei genitori biologici di Michaela, dopo il finale della quinta stagione che ha ipotizzato come Annalise conoscesse l’identità del padre della ragazza.

Inoltre, torna William R. Moses nei panni del personaggio ricorrente dell’agente Lanford, che sta indagando su Annalise e Keating 4 cercando di provare il loro coinvolgimento in numerosi delitti.

Le Regole del Delitto Perfetto 6 darà una risposta a tutte le domande degli spettatori e ai casi irrisolti delle precedenti stagioni, ha annunciato il creatore e showrunner della serie Pete Nowalk. La nuova stagione debutta il 26 settembre su ABC, insieme a Grey’s Anatomy 16.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.