Pagan Peak su Rai4 da domenica 22 settembre, il mistery tedesco con le musiche di Hans Zimmer

Al via in prima tv in chiaro Pagan Peak su Rai4, da domenica 22 settembre: trama e cast del mistery tedesco ambientato sulle Alpi

1
CONDIVISIONI

Dal 22 settembre su Rai4, ogni domenica alle 21:10, parte una nuova prima visione, la serie mistery Pagan Peak.

La serie, una co-produzione Germania/Austria, debutta in prima visione assoluta in chiaro con un doppio appuntamento a settimana da due episodi.

La storia è quella della detective tedesca Ellie, chiamata ad indagare sul ritrovamento di un cadavere sulle Alpi, su un passo di montagna al confine tra Austria e Germania. Suo partner nell’inchiesta è il poliziotto austriaco Gedeon, cinico e disilluso. Quando spuntano altre vittime rinvenute nelle stesse modalità, con ritrovamenti che fanno pensare all’azione di un serial killer, si inizia ad indagare seguendo la pista di un rituale pagano, visto che i cadaveri vengono ritrovati posizionati su dei massi, come se fossero usati per un rito. Accanto alle sue vittime, l’assassino lascia il messaggio “La stagione rossa arriva“, facendosi chiamare Krampus. 

Nel cast Julia Jentsch (Hannah Arendt), Nicholas Ofczarek (L’ordine divino) e Franz Hartwig della serie Netflix Dark. La serie vanta una colonna sonora con musiche originali composte dal premio Oscar Hans Zimmer.

Pagan Peak è stata creata da Cyrill Boss e Philipp Stennert, sceneggiatori molto attivi sulla scena dell’audiovisivo tedesco, in particolare con prodotti di stampo fantasy.

La serie è la terza produzione originale di Sky Deutschland, dopo Babylon Berlin e Das Boot ed è già andata in onda in Italia su Sky Uno nel gennaio di quest’anno ed è già rinnovata per una seconda stagione che verrà girata nell’inverno 2019/2020.

Pagan Peak è stata anche oggetto di un’esperienza di Virtual Reality diretta da Ioulia Isserlis e Max Sacker e presentata durante la 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: alla serie è stata dedicata una “escape room” virtuale in cui lo spettatore si ritrova nei panni di una possibile futura vittima del Krampus Killer e nella baita in cui è prigioniero deve cercare di trovare una via di fuga.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.