Rosy Abate 2 lascia la regina sola e disperata: anticipazioni 27 settembre

Rosy Abate 2 rende la regina di Palermo sempre più fragile, fin dove si spingerà?

9
CONDIVISIONI

Tutto è pronto per il ritorno in tv di Rosy Abate 2. La serie con Giulia Michelini sarà nuovamente in onda dopo il buon debutto di mercoledì e con la seconda puntata di questa seconda, e molto probabilmente ultima, stagione. Le cose per la regina di Palermo non si metteranno molto bene in questi nuovi episodi e, in particolare, il terzo, in onda venerdì prossimo, la lascerà sola e disperata.

Fuori dal carcere Rosy non ha trovato quello che si aspetta e sperava e il giovane Leonardo è sicuramente stato segnato da quello che è successo nel finale della prima stagione quando, per proteggere la madre, ha usato la pistola per la prima volta. Adesso sembra che questo sia il suo piano quotidiano e questo mette in crisi mamma Rosalia che nella puntata in onda venerdì prossimo, il 27 settembre, è precipitata nello sconforto dopo essere stata abbandonata da Leo e non si capacita della scelta del ragazzo.

Suo figlio ha infatti scelto di stare dalla parte di Costello e della figlia, nonché suo amore, Nina. A complicare le cose ci pensa proprio il boss che non ha gradito le rivelazioni che Rosy ha fatto alla polizia per salvare suo figlio, e adesso? Sulla sua testa c’è una taglia e potrebbe essere proprio Leonardo a dover chiudere i conti con questa ingombrante madre.

Rosy Abate 2 tornerà in onda questa sera, per la seconda puntata la cui trama recita:

“L’uccisione dell’ispettrice Nadia Aversa (Daniela Virgilio) di cui Leo è responsabile, spinge Rosy ad abbandonare per sempre il sogno di una vita normale insieme a suo figli: ora è disposta a tutto pur di difenderlo.Quando il cerchio delle indagini – condotte dall’ostinato ispettore Bonaccorso (Mario Sgueglia) – si stringerà intorno al ragazzo, Rosy finirà per avvicinarsi sempre di più al suo nemico giurato, Antonio Costello”.

Ecco il promo di questa seconda puntata:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.