Colpo di scena per l’uscita di iOS 13.1: prima del tempo per correggere iOS 13?

In ballo c'è una falla che mette a rischio i dati dei contatti ma necessari anche tanti miglioramenti

17
CONDIVISIONI

Il download di iOS 13 sugli iPhone è ancora in corso per molti, eppure la data di uscita di iOS 13.1 fa discutere già oggi 20 settembre per l’anticipo con cui l’aggiornamento integrativo, senza alcun dubbio, sarà distribuito. Nella serata di ieri, per noi italiani, il primo firmware Apple del 2019, iOS 13 appunto, è stato distribuito ma si sta già pensando repentinamente al passaggio successivo, a questo punto forse perché strettamente necessario.

La prima data di uscita di iOS 13.1 era stata comunicata dalla stessa Apple, nel corso dell’evento di presentazione degli iPhone il giorno 10 settembre. Secondo una prima pianificazione, la distribuzione dell’aggiornamento migliorativo non sarebbe dovuta partire se non il prossimo 30 settembre. Al contrario, secondo lo stesso sito dell’azienda di Cupertino, un nuovo appuntamento è stato anticipato già al prossimo martedì 24 settembre. Per quale motivo Tim Cook e il suo team hanno previsto due rilasci così ravvicinati?

La scorsa settimana, sulle pagine di OM, è stata messa in evidenza una grave falla del sistema operativo iOS 13, quella per la quale sui più recenti h è possibile, proprio grazie a iOS 13, sfruttare la funzione FaceTime per attivare il telefono anche se bloccato per visualizzare tutte le informazioni sui contatti. Una gravissima vulnerabilità che nella beta di iOS 13.1 è stata già corretta. Appare logico dunque che il firmware più recente in assoluto debba farsi spazio per non mettere in pericolo i dati personali degli utenti.

L’anticipo della data di uscita di iOS 13.1 è davvero un unicum rispetto al passato e denota di certo il lavoro imperfetto degli sviluppatori. A parte l’aspetto sicurezza, non c’è dubbio che il nuovo repentino update contribuirà anche a fissare tanti piccoli bug e rallentamenti che stanno colpendo maggiormente gli iPhone più datati, in primis gli iPhone 6S e gli iPhone SE. Magari chi non ha ancora effettuato il download a iOS 13 farebbe bene pure ad aspettare solo una manciata di giorni e dunque passare direttamente all’upgrade successivo migliorativo.

Commenti (3):
non_ho_parole

Da tempo non leggevo più i vostri articoli per il motivo che li ritengo dei sommari di quanto si trova in giro per il web. Ma davvero dovreste pensare due volte prima di pubblicare.

Ma come si fa a scrivere un articolo iniziando così? l download di iOS 13 sugli iPhone è ancora in corso per molti, eppure la data di uscita di iOS 13.1 fa discutere già oggi 20 settembre per l’anticipo con cui l’aggiornamento integrativo, senza alcun dubbio, sarà distribuito.

Sembra il tema di un bambino delle elementari. Incredibile. Spero impariate a scrivere meglio.

Mariadipaestum

La gara al primato non sempre è priviamo. Gli incidenti di percorso possono togliere credibilità a un lavoro certosino.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.