Gomorra, I Medici e The New Pope alla conquista del primo ITTV, The Italian Tv Festival: le serie italiane sbarcano a Los Angeles

Gomorra, I Medici e The New Pope sono solo alcune delle serie presenti al primo The Italian Tv Festival in scena a Los Angeles

16
CONDIVISIONI

Gomorra, I Medici e The New Pope sono alcune delle serie tv italiane che sono partite alla conquista del primo ITTV, The Italian Tv Festival, che si terrà a Los Angeles il 19 settembre prossimo. Sono tante le novità nostrane che sfileranno alla prima edizione dell’evento dedicato proprio alle serie tv e alle fiction italiane.

A parte i grandi nomi di produzioni internazionali come quelli de I Medici, presto in onda su Rai1 con la sua terza e ultima stagione, e di The New Pope, con Paolo Sorrentino ospite d’onore, all’evento sarà presentata in anteprima la quarta stagione di Gomorra (rimasta in panchina negli Usa per la questione diritti in mano a Weinestein) ma anche la novità ZeroZeroZero e 1994, con Stefano Accorsi e Miriam Leone.

Non mancheranno nemmeno i prodotti Mediaset e Rai anche se a fare la parte del leone sarà proprio la tv pubblica pronta a schierare non solo l’ultimo capitolo de I Medici ma anche la seconda stagione de Il Cacciatore con Francesco Montanari, produzione Cross Production e Beta Film in collaborazione con Rai Fiction, le prime immagini ufficiali della nuova serie di Cinzia TH Torrini, Pezzi Unici, con Sergio Castellitto, e il suo gioiellino ovvero Lino Guanciale.

L’attore sarà protagonista con le prime immagini della sua nuova serie, Il commissario Ricciardi per la regia di Alessandro D’Alatri, insieme ad un altro volto noto e macina ascolti di casa Rai Alessandro Gassmann. Quest’ultimo sarà protagonista con Io ti cercherò per la regia di Gianluca Maria Tavarelli. Infine, la Rai presenterà anche Il mare fuori di Carmine Elia, con Carmine Recano e Carolina Crescentini, in onda in inverno su Rai1.

E Mediaset? Le reti del Biscione lanceranno il teaser di Masantonio – Scomparsi, la nuova serie con Alessandro Preziosi la cui produzione è affidata a Cattleya, in onda nel 2020 proprio su Canale5.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.