Un Passo dal Cielo 5 e Daniele Liotti conquistano i social, ma non mancano battute su Don Matteo e Terence Hill

Buona la prima per Un Passo dal Cielo 5: nonostante il calo di ascolti, la fiction continua ad essere amata sui social, soprattutto dai più giovani

8
CONDIVISIONI

Nonostante un calo di ascolti, l’accoglienza di Un Passo dal Cielo 5 è stata davvero calorosa da parte del pubblico. Sui social, molti fan si sono riuniti per commentare la prima puntata della nuova stagione, che vede Daniele Liotti tornare nei panni del capo della forestale, Francesco Neri, per il secondo anno di seguito.

Il lancio di Un Passo dal Cielo 5 ha raccolto 4.333.000 spettatori pari al 21.2% di share (due anni fa, la quarta stagione ha debuttato con 6.231.000 spettatori pari al 24.2% di share). I numeri restano tali, poiché la fiction di Rai1 ha comunque conquistato la serata e il popolo del web – l’hashtag #UnPassoDalCielo5 è rimasto in tendenza su Twitter per tutta la durata della puntata, e anche oltre. In particolare, il pubblico più giovane si conferma il target preferito, a giudicare dai commenti sul social network. Daniele Liotti ha conquistato le spettatrici, ammirato per la sua bravura e ovviamente il suo fascino (che non passa inosservato):

Rai1 conosce bene il suo pubblico, infatti Un Passo dal Cielo 5 parte davvero in quarta:

Un Passo dal Cielo 5 ha riportato in scena anche il Maestro interpretato da Matteo Martari – già apprezzato nella scorsa stagione televisiva per il ruolo di Francesco de’ Pazzi ne I Medici 2, sempre su Rai1.

Una delle sorprese di questa stagione è la new entry Jenny De Nucci, ex concorrente de Il Collegio, oggi star di Instagram e semi esordiente in televisione. In Un Passo dal Cielo 5 interpreta Isabella Ferrante, diciassettenne cresciuta con la madre. L’arrivo di Klaus, giovane di cui si innamora, scatenerà in lei una voglia di ribellione e indipendenza. La presenza della De Nucci funge certamente da traino al pubblico giovanile, che in questo modo si rispecchia in lei.

Terence Hill non fa ormai più parte del cast, dopo aver ceduto il posto a Daniele Liotti come nuovo capo della forestale. Nonostante tutto, i fan di Un Passo dal Cielo non dimenticano il suo Pietro Thiene, che ogni tanto rimbalza sui social:

Com’era prevedibile, il nome di Terence Hill viene subito accostato a quello di Don Matteo – storico parroco da lui interpretato in un’altra fiction Rai di successo, che il prossimo anno sbarca con la dodicesima stagione. Le battute sono quindi d’obbligo:

Terence Hill, non sei stato dimenticato, e Daniele Liotti, con Francesco Neri, si conferma degna erede del fiuto di Don Matteo/Pietro Thiene:

Un inizio scoppiettante per Un Passo dal Cielo 5. La seconda puntata andrà in onda giovedì 19 settembre in prima serata.

 

Commenti (3):
Mammaminu

Io amo questo fiction fin dall’inizio, ma l’ultima stagione mi ha proprio delusa dalla trama di tutte le puntate. Non si puo’ Accettare che si parli anche qui’ e falsamente di immigrati e econazisti a San Candido!!, io capisco che tutto sta andando in rovina ma adesso basta!! Anche in Piemonte esiste Damanhur un popolo che vive da solo e tu non puoi accedervi ma nessuno dice niente oppure in Svezia che ci son9 ghetti degli immigrati inaccessibili alla polizia!! Basta buonismi!! E basta falsita’!!! Ecco perche’ avete perso ascoltatori! Troppo evidente questi luoghi comuni che ormai sappiamo tutti cosa nascondono!! Siete caduti nella trappola peccato perche’ questa fiction era proprio diversa, pulita e bella!!

Geronimo

I luoghi sono d’incanto e gli abitanti sono dei custodi innamorati. I personaggi della fiction recitano una carenza di moralità assoluta.

Indignata

Conosco il lago di Braies, è un luogo incantevole,poetico,unico al mondo. Gli abitanti gentili, educati, grandi lavoratori, amano e hanno cura della loro terra.Voi della fiction: ne avete fatto un luogo sinistro, frequentato da gente pericolosa,strani individui, assassini,
perturbati mentali.Storie senza senso, pessimi attori, vergogna!tevi

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.