Recensione LG G8s tra pregi e scelte commerciali rivedibili

Scopriamo i punti di forza di uno smartphone che vuole imporsi sul mercato italiano

5
CONDIVISIONI

Parlare dell’LG G8s vuol dire aprire un vero e proprio libro, fatto di pregi e difetti che rendono complesso il processo decisionale da parte di coloro che stanno valutando se dare o meno un’altra possibilità al produttore asiatico. Discorso assai complesso, in quanto l’azienda ha deciso di lanciare il proprio top di gamma 2019 in tantissime varianti e, come si può facilmente immaginare, quella europea presenta sia alcuni plus non trascurabili, sia determinati punti deboli che potrebbero fare la differenza per chi ha esigenze specifiche.

Certo, la scheda tecnica ci offre molti spunti, ma ogni considerazione dovrebbe tener conto il fatto che da un lato parliamo di un potenziale top di gamma che ormai si può acquistare facilmente restando sotto la soglia dei 500 euro, mentre dall’altro al brand coreano va imputato un grave errore. Il fatto di aver avviato le vendite di uno smartphone come il cosiddetto LG G8s solo a giugno, colloca quest’ultimo in una posizione di svantaggio difficile da colmare rispetto ai vari Samsung Galaxy S10 e Huawei P30. Tanto per citarne due. Detto questo, proviamo a concentrarci sulle sue principali caratteristiche:

Processore: Qualcomm Snapdragon 855

Display: OLED FullVision da 6.2 pollici 18.7:9 FHD+ (2248 x 1080)

Memoria: 6GB RAM + 128GB microSD (fino a 2TB)

Fotocamera posteriore

13MP Super Grandangolo (F2.4 / 1.0μm / 136˚)
12MP Standard (F1.8 / 1.4μm / 78˚)
12MP Tele con Zoom ottico 2x (F2.6 / 1.0μm / 47˚)

Fotocamera frontale

8MP (F1.9 / 1.12μm / 80˚)
Z Camera (Tecnologia Time of Flight)

Batteria: 3550mAh

Sistema operativo: Android 9.0 Pie

Reti: 3G / 4G

Connettività: Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac / Bluetooth 5 / NFC / USB Type-C (compatibile USB 3.1)

UX: Air Motion

Autenticazione biometrica: Hand ID / Riconoscimento del volto 3D / Sensore delle impronte

Colori: Mirror Black, Mirror Teal

Altre caratteristiche: Stereo Speaker / DTS:X 3D Surround Sound / AI CAM / Google Lens / Google Assistant / Riconoscimento vocale a lungo raggio / Resistente ad acqua e polvere IP68 / Tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 Technology / HDR10 / MIL-STD 810G Compliance / Dual SIM

DESIGN – Voto 7

Gli spunti interessanti, parlando di LG G8s, si hanno già con l’analisi del suo design. Parliamoci chiaro, per quanto gradevole il suo impatto visivo, è impossibile non menzionare alcuni aspetti che sotto questo punto di vista lo accomunano all’iPhone XS. Smartphone, quest’ultimo, lanciato sul mercato un anno fa e che rispetto al suo rivale Android ha il merito di essere caratterizzato da un bordo inferiore meno “importante”.

Scomodo, molto scomodo, il tasto di accensione, a mio modo di vedere collocato troppo in alto. Tuttavia, LG si riscatta con materiali ottimi, in grado di garantire una presa abbastanza salda. Un aspetto che abbassa leggermente il voto del suo design, tuttavia, riguarda le proporzioni. Nonostante non sia uno smartphone così grande, almeno stando alle dimensioni del display, utilizzarlo ad una mano è complicato. Tutto ciò al netto dei discorsi che possiamo fare in termini di aderenza con il palmo della nostra mano.

DISPLAY – Voto 8

Tra i primi elementi trattati con LG G8s troviamo subito quello che a mio avviso è il piatto forte della casa. Il display. Se LG è uno dei principali produttori di schermi al mondo, un motivo ci sarà. Ed il suo top di gamma 2019 certo non sfigura sotto questo punto di vista, al di là delle dimensioni comunque generose se pensiamo ai 6.2 pollici. Il punto di forza del display, a mio modo di vedere, è dato dalla luminosità, con test effettuati a fine estate. Quando cioè il sole picchia ancora piuttosto forte.

Anche in condizioni “estreme” sotto questo punto di vista, infatti, aumentando i valori delle impostazioni non ho avuto problemi nella lettura di articoli e guardare video. La stessa gestione dei colori punta su una certa flessibilità tra impostazioni automatiche e manuali. Ho apprezzato molto, a tal proposito, la voce True View, particolarmente utile nel settare la temperatura del display. In questo modo posso assicurarvi che avrete modo di adattarvi alla grande all’ambiente circostante.

Occhio al notch, ed in particolare al sensore ToF posto al suo interno. Si tratta di un plus impeccabile, stando ai test condotti nelle ultime due settimane. La sua realizzazione nasce dalla voglia di non toppare mai con il riconoscimento del volto: ci riesce in modo più sicuro e con una percentuale di mancate “letture” nettamente più bassa rispetto a quella di altri top di gamma. In primis OnePlus, tanto per citare competitor affermati.

PROCESSORE – Voto 8

Difficile la comparazione tra il processore dell’LG G8s e quello degli altri top di gamma, se non altro perché Huawei punta su altri fornitori, mentre Samsung in Europa punta su Exynos. Sulla carta, lo Snapdragon 855 octa core da 2,84 GHz fa ampiamente il suo dovere. Va detto che i vari benchmark (soprattutto AnTuTu e 3D Mark) collocano il device costantemente al comando rispetto ai vari Samsung Galaxy S10 e Huawei P30.

Dettagli non di poco conto, se aggiungiamo che in queste due settimane ho percepito un dispositivo scattante e mai in difficoltà. Nemmeno in condizioni di stress. Qui di seguito trovate qualche dettaglio proprio sui test condotti con AnTuTu, ma a prescindere dai numeri, dovessi indicarvi il punto di forza di questo smartphone, probabilmente mi concentrerei proprio sul processore.

Del resto, lo Snapdragon 855 offre ampissime garanzie tra i modelli di fascia alta commercializzati nel 2019 e, tutto sommato, i vari bilanciamenti dell’LG G8s ci regalano uno smartphone super con le sue prestazioni generali. Andiamo a dare ino sguardo a qualche statistica.

MEMORIA – Voto 6

Non ci sono molte cose da dire sulla memoria a disposizione degli utenti che decidono di puntare su questo device. Da un lato, infatti, abbiamo uno spazio di archiviazione interna non indifferente, visto che con 128 GB espandibili eventualmente fino a 2 TB non avrete alcun problema con video, immagini e documenti. Rispetto agli standard attuali del mercato smartphone, anche tra quelli di fascia alta, il nostro LG G8s si difende alla grande sotto questo punto di vista.

Un punto in meno per quanto concerne la memoria RAM. Certo, i 6 GB concepiti nella scheda tecnica non vi causeranno certo rallentamenti nell’ambito di processi non impossibili. Parallelamente, però, è giusto evidenziare che in questo 2019 abbiamo toccato con mano tanti modelli Android con 8 GB di memoria RAM. Anche attraverso brand meno popolari di LG e forse con un budget inferiore per la produzione di dispositivi. Forse si poteva fare qualcosa di più in tal senso.

AUDIO – Voto 7

Promossa LG per quanto concerne il comparto audio. Trovo particolarmente interessante il risultato finale che si ottiene attraverso la registrazione video, contesto nel quale otterrete un buon isolamento del rumore. Insomma, audio stereo più che sufficiente e pulito, anche se percepisco un bilanciamento del suono non perfetto tra le due uscite. Piccolo difetto che è compensato da un ottimo volume massimo.

Pienamente promossa la qualità audio anche all’interno di giochi che pesano non poco sul processore dell’LG G8s e sulle prestazioni generali. C’è di meglio in giro, indubbiamente, ma una spunta verde all’azienda asiatica la direi in questo frangente.

LETTORE IMPRONTE E SBLOCCO CON VOLTO – Voto 7

Più che sufficiente il lavoro fatto da LG per quanto riguarda lo sblocco del display per LG G8s. Da un lato abbiamo lo sblocco tramite il lettore delle impronte che in due settimane di utilizzo dello smartphone non ha mai fallito. Forse potrebbe essere un filo più scattante sotto questo punto di vista, ma posso ritenermi soddisfatto per la sua precisione.

Decisamente apprezzabile il riconoscimento del volto, come accennato in precedenza. In questo caso, infatti, il device fa affidamento sull’illuminatore 3D che agevola non poco il compito del software. Il fatto che venga riconosciuto con maggiore accuratezza il reticolo venoso della mano, dovrebbe mettervi al riparo da brutte sorprese anche a lungo termine. O in caso di qualche aggiornamento software non particolarmente riuscito.

CONNETTIVITÀ – Voto 7

Quello della connettività è ormai un campo in cui difficilmente un device di fascia alta riesce a fare la differenza, nel bene o nel male. L’LG G8s non viene meno a tale assunto, presentandoci un prodotto in grado di assicurarci gli standard necessari per non scatenare lamentele. Dal punto di vista hardware, infatti, possiamo concentrarci su specifiche come LTE fino a 1600 Mbps, oltre alla connessione WiFi ac dual band che difficilmente vi farà imprecare quando sarete ben coperti dalla vostra linea domestica. Si chiude poi con il Bluetooth 5.0. Insomma, tutto nella norma, al punto da non riscontrare anomalie in questi giorni. Né collegandomi al WiFi, né con il gestore di riferimento, avendo riscontrato prestazioni in linea con quelle di altri top di gamma a parità di posizione.

FOTOCAMERA – Voto 7

Ci sono pregi e difetti da mettere in evidenza a proposito della fotocamera di LG G8s. Ad esempio, credo sia indiscutibile che tra i fattori non entusiasmanti ci sia l’apertura limitata. Sul prodotto finale questo incide con scatti che tendono a prendere meno luce soprattutto in condizioni di scarsa luminosità. Rispetto agli altri top di gamma, la differenza potrebbe non essere così insignificante, almeno stando all’esperienza che ho maturato.

A bilanciare questo tipo di discorso, però, troviamo il fatto che la messa a fuoco sia di gran lunga più efficace e rapida di molti competitor. A differenza di quanto ho letto in giro, sono poi abbastanza soddisfatto della fotocamera anteriore e della mancata perdita di dettagli quando si scattano selfie. Possibile registrare video in 4k, anche se sotto questo punto di vista mi sarei aspettato qualcosina in più. Un dettaglio che promuovo? La qualità audio in fase di registrazione.

BATTERIA –  Voto 6,5

La batteria sfiora le 5 ore di schermo. Statistica tutto sommato accettabile, al netto del calo inevitabile con l’usura. Certo, avrete a disposizione standard minimi di prestazione che potrete ritenere sufficienti, senza contare che i rari aggiornamenti software di questi mesi tutto sommato non hanno provocato cali di autonomia. Almeno per ora. Allo stesso tempo, però credo che per dare una risposta ai top di gamma occorra molto di più. Sostanzialmente, arriverete senza troppi patemi a fine giornata, con uso nella norma del vostro LG G8s, ma è probabile che dobbiate ricorrere al caricabatterie nella notte.

Mai come in questo caso, dunque, il comparto hardware anticipa bene l’andazzo reale. La batteria da 3550 mAh certo non vi produrrà grossi disagi, ma nel caso in cui stiate cercando un top di gamma Android che vi assicuri prestazioni top in termini di autonomia, sarà necessario rivolgere lo sguardo altrove. Difficilmente i prossimi upgrade cambieranno la situazione in modo significativo.

SOFTWARE – Voto 6

Un 6 sulla fiducia, parlando di tematiche software a proposito dell’LG G8s. Se dal punto di vista delle personalizzazioni e dell’interfaccia qualche spunto interessante qua e là si trova, come tra poco porterò alla vostra attenzione, è innegabile che dall’LG G3 in poi ci sia una grossa carenza con questo produttore. Le patch mensili non esistono. Sono rare (più o meno trimestrali), lasciando indietro anche i top di gamma sul fronte sicurezza. Allo stesso tempo, anche upgrade più importanti e pesanti vedono la luce con grade ritardo rispetto ai principali produttori di smartphone Android. E questo è un fattore che incide sempre di più sul processo decisionale degli utenti prima di acquistare un device, soprattutto nella mente di coloro che intendono spendere una discreta cifra.

Passando a qualche aspetto degno di attenzione, una sottolineatura per la fotocamera, con la preview delle tre lenti prima di effettuare uno scatto, con cui possiamo conoscere in anteprima la qualità dello scatto e come lavori ciascun obiettivo. A mio avviso, poi, è intelligente anche la possibilità di far scegliere tra le gesture di Android Pie e quelle classiche. Sempre sulle gesture, occhio alle Air Motion, con funzioni attivabili tramite i gesti della mano agitata. Per il resto, godetevi qualche peculiarità LG sul fronte interfaccia qui di seguito.

PREZZO – Voto 8

Diciamocelo, senza troppi giri di parole. Dai tempi del tanto apprezzato LG G3 il produttore asiatico fa una fatica enorme a competere con gli smartphone commercializzati anno dopo anno da Samsung e Huawei. Sia dal punto di vista hardware, sia per quanto concerne la questione dello sviluppo software, come avrete notato poco fa, il gap accumulato non è indifferente. Fatta questa premessa giusta e doverosa per chi sta valutando la possibilità di acquistare un LG G8s, il prezzo dello smartphone può riservarci sorprese interessanti.

Il modello ha fatto il proprio esordio sul mercato a poco più di 700 euro, ma nel momento in cui pubblichiamo questa recensione, è possibile procedere con il suo acquisto a circa 420 euro su Amazon. Tutto sommato, portando avanti un discorso in cui si venga a bilanciare caratteristiche e costi, potrebbe trattarsi di un buon affare per il pubblico. Fino a quando lo sconto sarà valido, dunque, potrete prendere seriamente in considerazione questa proposta.

Conclusioni

Lecito, al termine di questo fiume di parole, chiedere al recensore se senta o meno di consigliare l’acquisto di un LG G8s. Devo ricollegarmi necessariamente a quanto ho appena scritto sul prezzo, in quanto in condizioni “normali”, considerando anche quello di listino, suggerirei a tutti di concentrare il vostro budget su altri modelli. Alla luce delle recenti offerte portate alla vostra attenzione, però, il discorso cambia. E non di poco. Insomma, ci può stare.

Pro

Prezzo

Display

Processore

Contro

Batteria

Aggiornamenti software

LG G8s smartphone Dual SIM con Z Camera e Tripla fotocamera...
  • Z camera con tecnologia time of flight
  • Sblocco sicuro con riconoscimento della mano e del volto 3D
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.