Liar è il nuovo singolo di Camila Cabello in rotazione radio, l’amore latino che consuma (audio, testo e traduzione)

L'arrangiamento è un campionamento di All That She Wants degli Ace Of Base

Liar è il nuovo singolo di Camila Cabello, il secondo dopo Shameless, che anticipa il progetto Romance, la nuova realtà discografica che arriva a un anno di distanza dall’esordio solista Camila (2018). La cantautrice cubana ci aveva regalato un’anticipazione pubblicando un teaser in cui parlava dell’amore e mostrava la grafica di ciò che con molta probabilità sarà l’artwork del nuovo disco.

Soprattutto, nel teaser di Camila Cabello abbiamo ascoltato il suo concetto di opera d’arte: “Ero convinta di fare arte, prima, ma ora voglio che la mia vita sia un’opera d’arte e che il mio songwriting sia la macchina fotografica con quale le scatto delle fotografie”. Per questo l’artista ha scelto di chiamare il suo album in uscita Romance. Le tracce raccoglieranno gli ultimi due anni del suo vissuto, e in Liar troviamo una narrazione di ciò che la negazione dell’amore comporta. Lo ha spiegato la stessa Camila:

Liar parla di una persona per la quale non volevo provare sentimenti e che non volevo vedesse i miei sentimenti. Non volevo piacergli, perché avevo paura. Nella canzone mi prendo un po’ in giro. È un po’ come quando vedi un ex e ti sforzi di dire che non ti piaccia più, ma poi ti ritrovi ad ammettere che ti senti ancora attratta.

Il nuovo singolo di Camila Cabello arriva dopo la prima anticipazione Shameless, e si presenta con un ritmo latineggiante dalle ritmiche in levare, che sono il campionamento della storica All That She Wants degli Ace Of Base e di All Night Long di Lionel RichieShameless Liar sono usciti nello stesso giorno, il 5 settembre, una scelta dovuta all’argomento che legava i due brani: la paura di manifestare i sentimenti. Addirittura, Camila ha raccontato che i due testi sono stati scritti nello stesso momento, insieme ai produttori The Monster & Strangerz e al songwriter Andrew Watt.

Di seguito il testo, la traduzione e l’audio di Liar, il nuovo singolo di Camila Cabello in rotazione radiofonica da venerdì 13 settembre.

I don’t care if you’re here
Or if you’re not alone
I don’t care, it’s been too long
It’s kinda like we didn’t happen
The way that your lips move
The way you whisper slow
I don’t care, it’s good as gone (Ah)

I said I won’t lose control, I don’t want it (Ooh)
I said I won’t get too close, but I can’t stop it

Oh no, there you go, making me a liar
Got me begging you for more
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no (Oh no)
Oh no, there you go, you’re making me a liar
I kinda like it though
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no (Ooh)

They’re watching, I feel it (Hey)
I know I shouldn’t stay (Yeah, yeah)
I picture your hands on me (I think I wanna let it happen)
But what if, you kiss me? (Yeah)
And what if, I like it?
And no one sees it

I said I won’t lose control, I don’t want it (Ooh)
I said I won’t get too close, but I can’t stop it (No)

Oh no, there you go, making me a liar
Got me begging you for more
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no (Oh no)
Oh no, there you go, you’re making me a liar
I kinda like it though
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no

Oh no, no, no
Yeah, here comes trouble, no, no
Startin’ up a fire

I don’t believe myself when I
Say that I don’t need you, oh
I don’t believe myself when I say it
So, don’t believe me

Oh no, there you go, you’re making me a liar
Got me begging you for more
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no (Oh no)
Oh no, there you go, you’re making me a liar
I kinda like it though
Oh no, there I go, startin’ up a fire
Oh no, no

Yeah
Uh, yeah, yeah
Nah, yeah
Oh no, no, no
Oh no, no, no
Oh no, you’re making me a liar
‘Cause my clothes are on the floor

Huh, huh, huh
Uh
Oh no, no, no
Another fire

TRADUZIONE

Non mi importa se sei qui
o se non sei solo,
non mi interessa, è passato troppo tempo,
e come se non ci fossimo mai stati.
Il modo in cui muovi le labbra
il modo in cui sussurri piano,
non mi interessa, è acqua passata.

Ho detto che non perderò il controllo, non voglio.
Ho detto che non mi avvicinerò, ma non riesco a fermarmi.

Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
mi porti a richiamarti,
oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.
Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
però un po’ mi piace.
Oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.

Ci stanno guardando, lo sento,
so che non dovrei restare.
Immagino le tue mani su di me (penso che vorrei che accadesse)
ma come andrebbe se mi baciassi?
E se mi piacesse?
E nessun altro lo vede.

Ho detto che non perderò il controllo, non voglio.
Ho detto che non mi avvicinerò, ma non riesco a fermarmi.

Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
mi porti a richiamarti,
oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.
Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
però un po’ mi piace.
Oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.

Oh no, no, no
sì, questo è il problema, no no.
Sto prendendo fuoco.

Non credo a me stessa qaundo
dico che non ho bisogno di te.
Non credo a me stessa quando lo dico,
dunque non credermi.

Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
mi porti a richiamarti,
oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.
Oh no, ti allontani e mi fai sentire bugiarda,
però un po’ mi piace.
Oh no, io vado, l’ambiente si sta scaldando.
Oh no, no.

Sì,
uh, sì sì.
No, sì.
Oh no, no no.
Mi fai sentire bugiarda
perché i miei vestiti sono sul pavimento.

Ancora fuoco.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.