La svolta in Bitter Sweet arriva con Asuman: Nazli e Ferit divorzieranno nel finale?

Bitter Sweet riparte con Asuman e si lancia verso il gran finale di venerdì

154
CONDIVISIONI

Siamo ormai a mercoledì e questo vuol dire che solo tre episodi separano il pubblico di Canale5 dal finale di Bitter Sweet ed è ancora tutto incerto. Nazli e Ferit si erano avvicinati molto nei giorni scorsi ma la disgrazia era già dietro l’angolo per via del comportamento poco riflessivo di Asuman, finita di nuovo nei guai causando una serie di cambiamenti nella vita della sorella.

Ecco il video della puntata di ieri:

Hakan ha minacciato Nazli che si è vista costretta a dire no alla proposta di matrimonio di Ferit e che, nella puntata di oggi, arriverà addirittura a chiedere il divorzio dall’uomo che ama. Clicca qui per vedere il video del momento nella puntata di oggi.

Riprende da qui la nuova puntata di Bitter Sweet che regalerà al pubblico di Canale5, sempre più numeroso, gioie e dolori partendo dalla richiesta di divorzio da parte di Nazli per Ferit e finendo con il no del giudice convinto che sia troppo presto per fare questo tipo di richiesta e spingendo i due a seguire una terapia di coppia.

La vera svolta per Ferit e Nazli arriverà però da Asuman che, ritrovandosi da sola con Ferit, deciderà di raccontare tutta la verità su Hakan e Musaffer. A quel punto tra i due piccioncini di Bitter Sweet non ci sarà più nessuno ostacolo, almeno in parte. Sentendosi con le spalle al muro, Hakan finirà per minacciare Nazli convinto che uccidendola ferirà dritto al cuore Ferit ottenendo finalmente la sua vendetta.

Cosa succederà a quel punto? Questi sono i primi dettagli sul maxi episodio di venerdì che chiuderà il cerchio intorno alla serie turca che, lo ricordiamo, non avrà una seconda stagione. Mediaset ha già promesso ai fan che la prossima estate toccherà ancora a Can Yaman (Ferit) essere protagonista dei nostri caldi pomeriggi davanti alla tv.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.