Brucia tutti il Samsung Galaxy S9 con la patch di settembre: in Italia da questo martedì

Dettagli preziosi per approcciare al meglio una questione abbastanza delicata

11
CONDIVISIONI

Un segnale decisamente incoraggiante quello che abbiamo colto questo martedì per tutti coloro che in un anno abbondante di vendite hanno deciso di acquistare un Samsung Galaxy S9. Tutto ruota attorno alla patch che stiamo toccando con mano da alcune ore a questa parte per il top di gamma 2018, giunta sul mercato ad appena due settimane di distanza dall’ultimo pacchetto software ufficiale trattato sulle nostre pagine. Importante dunque riepilogare le informazioni in merito che risultano disponibili al momento della pubblicazione.

Secondo quanto raccolto fino a questo momento, si tratta di una patch con peso appena superiore ai 100 MB. Insomma, come confermato anche dal changelog ufficiale, non dovremmo andare oltre il solito intervento sul fronte sicurezza. Al massimo dovremmo toccare con mano qualche miglioramento dal punto di vista delle prestazioni generali assicurate allo stesso Samsung Galaxy S9. Resta un upgrade secondario e di transizione.

Sì, ma di transizione verso cosa? C’erano pochi dubbi in merito, ma il Samsung Galaxy S9 rientra tra gli smartphone che presto o tardi riceveranno l’aggiornamento con Android 10. Probabilmente, l’appuntamento verrà fissato nello scorcio iniziale del 2020, come vuole la tradizione coi device di questo produttore che iniziano ad avere una storia alle proprie spalle, ma come sempre non sono esclusi colpi di scena. Facciamo attenzione, pertanto, a come evolveranno le cose nel corso delle prossime settimane.

Nel frattempo, massima attenzione al nuovo aggiornamento di settembre per il Samsung Galaxy S9, auspicando che la durata della batteria non faccia emergere dei peggioramenti dopo le informazioni raccolte negli ultimi mesi. Cosa vi aspettate dal firmware di cui tanto si parla in questo periodo? Fateci sapere con un commento a fine articolo per inquadrare al meglio la situazione.

Commenti (2):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.