Passi in avanti per la fotocamera di Huawei P30 Lite con la patch B241

Tutto quello che sappiamo a proposito della patch di cui si parla tanto a partire da questo lunedì

8
CONDIVISIONI

Va segnalato finalmente un intervento software per migliorare l’esperienza di utilizzo di uno smartphone come Huawei P30 Lite, attualmente tra i più popolari in Italia. Dopo il lancio della nuova promozione di Amazon, con cui questa mattina è stato possibile portarsi a casa il device Android a 255 euro come avrete notato dal nostro approfondimento, tocca concentrarsi anche su un nuovo aggiornamento. Tutto nasce dalla patch di agosto, la cui sigla è B241 secondo quanto raccolto fino a questo momento.

Alcune informazioni interessanti sul pacchetto software sono state fornite dal sito Huawei Blog, considerando il fatto che la fonte tedesca non si è limitata a rendere pubblico l’avvio della distribuzione del firmware in Europa. A cosa serve l’upgrade in questione? Si tratta fondamentalmente dell’aggiornamento per la sicurezza di agosto, anche se il changelog trapelato ad inizio settimana evidenzia anche un intervento da parte dei tecnici a proposito della fotocamera.

Nessuna rivoluzione nel modo in cui siete abituati ad utilizzare il vostro Huawei P30 Lite quotidianamente, è giusto premetterlo, siamo ugualmente al cospetto di un segnale incoraggiante per i non pochi italiani che in questi sei mesi scarsi di vendite hanno deciso di dare fiducia al colosso cinese. Del resto, i “Lite” rappresentano da sempre il fiore all’occhiello della serie P in termini di vendite. Solo tra un paio di settimane, con la piena distribuzione della patch, avremo le idee più chiare sul suo impatto rispetto alla durata della batteria.

Vi ricordo anche che il peso del nuovo aggiornamento per Huawei P30 Lite superi di poco i 100 MB, motivo per il quale c’è da credere che, effettivamente, non ci imbatteremo in rivoluzioni al momento del rollout di B241 qui in Italia. A voi è già arrivato? Fatecelo sapere lasciando un commento qui di seguito.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.