Napoli aspetta il maestro Zubin Mehta: due date al Teatro San Carlo per l’anteprima della Stagione Sinfonica

Per l'occasione sono state organizzate due serate con due programmi differenti

6
CONDIVISIONI

Visionarietà, bene comune, valori culturali e sociali: caratteristiche che hanno spinto il gruppo di eccellenze imprenditoriali del territorio campano alla partecipazione del progetto di potenziamento della Stagione Sinfonica del Teatro di San Carlo. Si chiama appunto “Concerto d’imprese e con questo titolo armonico e suggestivo ci restituiscono tanta fiducia, orgoglio e un bel senso di appartenenza alla nostra città e alla nostra regione. Uno spartito che suona così bene per le nostre orecchie, assetate di notizie positive e di azioni di impegno sociale e sostegno culturale. Rientra così in “Concerto d’Imprese” l’anteprima della Stagione Sinfonica che annuncia due prestigiosi concerti di Zubin Mehta e della Israel Philharmonic Orchestra, di cui il maestro è direttore musicale dal 1977. Rispettivamente previsti per mercoledì 11 settembre, alle ore 20.00, e giovedì 12 settembre, alle 18,00, al Teatro di San Carlo.

C’è dunque grande attesa per il ritorno a Napoli, dopo un anno di assenza, di Zubin Mehta, direttore musicale onorario del Teatro dal 2016. Acclamato in tutto il mondo, di origine indiana, ha guidato la Israel Philharmonic Orchestra in oltre 3000 concerti in tournée in cinque continenti, ama molto Napoli con il suo antico Teatro Lirico, ha lasciato dietro di sé sempre scie di consensi e mostrato uno speciale affetto per l’Orchestra del Teatro San Carlo. Tra i suoi interessi, il maestro Mehta si dedica alla scoperta e alla promozione di nuovi giovani talenti musicali in ogni parte del mondo: insieme al fratello Zarin, è co-presidente della Mehli Mehta Music Foundation a Bombay, grazie alla quale oltre 200 bambini sono educati alla musica classica occidentale. La scuola di musica Buchmann-Mehta a Tel Aviv dà possibilità di crescere a giovani talenti in Israele e si lega strettamente alla Israel Philharmonic Orchestra. Ha ricevuto, nel marzo 2015, il Premio delle Arti “Fiorentini nel Mondo”. È stato nominato Direttore Emerito a Vita del Maggio Musicale Fiorentino dalla stagione 2017-2018.

Sono dunque previsti programmi differenti per le due serate: mercoledì 11 settembre, alle 20,00, dirigerà l’Orchesta nell’esecuzione della Sinfonia concertante in si bemolle maggiore per violino, violoncello, oboe, fagotto e orchestra di Franz Joseph Haydn, composta dall’autore nel periodo più florido per il genere (tra 1770 e il 1830), e in cui Haydn coniuga abilmente la forma del Concerto (con uno o più strumenti in primo piano) con quella della Sinfonia (nella quale tutti gli strumenti sono sullo stesso piano).  Seguirà La Valse di Maurice Ravel, scritta fra il 1919 e il 1920, sotto la spinta di Sergej Djagilev e descritta dallo stesso compositore come «…una specie di apoteosi del valzer viennese a cui si mischia, nel mio spirito, l’impressione di un turbinio fantastico e fatale». La Symphonie fantastique, episodi della vita di un artista di Hector Berlioz, chiuderà il programma del primo concerto.Mentre giovedì 12 settembre, alle 18, oltre alla Israel Philharmonic Orchestra, Zubin Mehta guiderà anche il Coro femminile e Coro di Voci Bianche del Lirico di Napoli nell’esecuzione di una delle pagine sinfoniche più imponenti e complesse della storia della musica: la Sinfonia n. 3 di Gustav Mahler di cui il direttore è interprete fra i più apprezzati al mondo. Il contralto solista è Gerhild Romberger. Composta tra il 1893 ed il 1896 (ed eseguita per la prima volta nel 1902), la “Terza” di Mahler è formata da sei movimenti.

Due importanti occasioni da non perdere assolutamente e, sicuramente, oltre al Teatro di San Carlo, si deve all’alleanza per la cultura di un gruppo di illuminati imprenditori che vanno sicuramente citati che hanno dato vita due anni fa al progetto Concerto d’imprese”. E sono: Ambrogio Prezioso per Aedifica / Brin 69 Srl | Gruppi Prezioso e Di Luggo, Fulvio Scannapieco e Vittorio Genna per ALA Advanced Logistics for Aerospace, Carlo e Michele Pontecorvo per Ferrarelle Spa, Simone e Andrea Finamore per SIAP Srl, Philippe Foriel-Destezet per Philippe Foriel-Destezet, Marco Zigon per Getra Spa, Francesco Tavassi per TEMI Spa per GLS, Gianluca Isaia per Isaia Spa, Massimo, Luca e Pietro Moschini per Laminazione Sottile Spa, Costanzo Janotti Pecci per Palazzo Caracciolo Spa, Pasquale Ranieri per Ranieri Impiantistica Spa, Gianfranco D’Amato per Seda Spa.

La città e la regione ringraziano.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.