Dietro le quinte de La Casa di Carta 3, Netflix mostra gli errori e le risate sul set (video)

Le immagini dal backstage delle riprese de La Casa di Carta 3 in un video che raccoglie momenti di leggerezza dal set

39
CONDIVISIONI

In circa 7 mesi di riprese de La Casa di Carta 3, la produzione della serie Netflix si è spostata in giro per il mondo: dal Sud Est Asiatico all’America Latina, passando per l’Italia e infine la Spagna, la terza stagione della serie ha avuto un respiro decisamente più internazionale delle prime due parti.

Quel che non è cambiato, invece, è il clima di allegria diffusa sul set. Anzi, il successo della serie, oltre ad aver aumentato a dismisura le aspettative sul suo seguito, deve aver contribuito non poco a cementare ulteriormente i legami tra il cast e gli addetti ai lavori, come dimostrano alcune immagini diffuse da Netflix e tratte dal backstage della terza stagione (qui la nostra recensione).

Un classico video che raccoglie i bloopers dal set, quello che Netflix ha pubblicato per celebrare il successo della terza stagione della serie, diventata quest’estate la più vista in assoluto sulla piattaforma streaming (era già la più vista tra quelle non in lingua inglese ma ha superato ogni altro titolo senza distinzione linguistica).

Nel video appaiono Il Professore interpretato da Alvaro Morte e l’ormai ex ispettrice di polizia Raquel (Itziar Ituño) impegnati a recitare la parte dei perfetti innamorati su un’isola thailandese, l’altrettanto innamorato Rio (Miguel Herran) che non riesce a trattenere il sorriso di fronte alla sua Tokyo (Úrsula Corberó), Denver che urla un “It’s a boy!” dalla pronuncia caricaturale per festeggiare il nascituro Cincinnati, un tatuato Helsinki (Darko Peric) che sfoggia un orso impresso sulla pancia e un nuovo look nato dalla convivenza con l’estrosa Nairobi (Alba Flores). E ancora papere, balletti, momenti di relax sul set.

Le riprese sono proseguite per la quarta stagione de La Casa di Carta, la cui produzione è terminata ad agosto: i nuovi episodi sono attesi su Netflix a breve, probabilmente già entro l’anno o al più tardi all’inizio del 2020.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.