Chi saranno i serial killers di Mindhunter 3 su Netflix? Da Ted Bundy a Unabomber, tutti i casi che vedremo

In attesa del rinnovo, spuntano le prime ipotesi su Mindhunter 3 su Netflix e sui possibili serial killers che vedremo nella terza stagione della serie creata da David Fincher

18
CONDIVISIONI

Netflix non ha ancora ordinato Mindhunter 3, ma in rete è possibile trovare le prime speculazioni sul prossimo capitolo della serie creata da David Fincher. Acclamata da pubblico e critica, il punto di forza della narrazione sta nelle interviste di due agenti dell’FBI ai più famosi serial killer nella storia americana.

La seconda stagione, approdata il 16 agosto su Netflix, ha visto in scena figure controverse realmente esistite come Charles Manson, David Berkowitz ed Ed Kemper. Quali saranno i serial killers che vedremo in Mindhunter 3? Il sito web Collider ha stilato una lista dei possibili criminali e assassini che potremo vedere nella prossima stagione.

Mindhunter 2 si era concluso intorno al 1981 raggiungendo il culmine delle indagini sugli sconvolgenti omicidi di Atlanta. La terza stagione potrebbe perciò parlare di Ted Bundy, serial killer tra i più terribili nella storia degli Stati Uniti. Affascinante, colto e insospettabile, l’uomo era solito attirare giovani donne fingendo di essere ferito e di avere bisogno di assistenza per poi aggredirle e stuprarle in luoghi appartati. Si accertano tra le 30 e le 100 vittime. Accusato di stupro, rapina aggravata, necrofilia e mutilazione, Ted Bundy è stato condannato alla sedia elettrica nel 1989.

John Wayne Gacy è entrato nella cultura di massa perché pare sia stato d’ispirazione al clown IT, antagonista del romanzo di Stephen King. Gacy, prima di diventare un serial killer, si esibiva come pagliaccio nelle feste, facendosi chiamare Pogo il Clown. Gli omicidi a suo nome si collocano tra il 1972 e il 1978, periodo in cui ha commesso reati di rapimento, tortura, stupro e sodomia.

Uno degli assassini seriali più interessanti è l’Unabomber, un caso di cui il profiler John Douglas (a cui è aspirato il personaggio dell’agente Holden Ford) si è occupato nella sua lunga carriera nell’FBI. Condannato per aver inviato pacchi postali esplosivi a numerose persone, durante un periodo di quasi diciotto anni, Theodore Kaczynski ha provocato la morte di 3 persone, ferendone 23. L’Unabomber è stato attivo per circa due decenni, ed è stato catturato solo nel 1996.

Mindhunter 2 tra le nuove serie su Netflix ad agosto 2019

Qualunque sia il futuro della serie, i fan non devono preoccuparsi: Mindhunter 3 non sarà l’ultima stagione. Il regista e produttore David Fincher ha infatti pianificato cinque stagioni per la sua creatura.

Commenti (1):
BSH

Difficilmente vedremo l’Unabomber nella terza stagione di Mindhunter, in quanto è stato arrestato nel 1996 e la seconda stagione si svolge nel 1981. Più probabili sono Ted Bundy, John Wayne Gacy, Kenneth Bianchi and Angelo Buono Jr. (The Hillside Stranglers).
Bellissima serie, cmq.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.