I Really Wish I Hated You dei Blink 182 è un brano degno di una boyband (audio, testo e traduzione)

Il nuovo album Nine uscirà il 20 settembre

2
CONDIVISIONI

Il 20 settembre uscirà il nuovo album Nine e con I Really Wish I Hated You dei Blink 182 abbiamo una nuova anticipazione dopo Generational Divide, DarksideHappy Days. Sentire le voci di Mark Hoppus e Matt Skiba aprire il brano con una forte alterazione dovuta agli effetti ci fa pensare: che ci si aspettava da una band che ha cavalcato l’onda del pop-punk per passare dalle radio agli smartphone?

I Blink 182 erano quelli dei pezzi radiofonici come What’s My Age Again?Adam’s SongAll The Small Things, ma erano stati capaci di sfornare piccole perle come Stay Together For The Kids e di partecipare all’MTV Icon The Cure con un’intepretazione di A Letter To Elise della band di Robert Smith. In quell’occasione Hoppus era calante e sgraziato, ma la band conservava ancora un po’ di dignità.

Oggi i Blink 182 giocano a fare la boyband con le chitarre distorte e i groove frenetici di Travis Barker, ma ciò che ascoltiamo è uno stanco e scontato pop-punk che non ha nulla a che fare con le produzioni precedenti. I Really Wish I Hated You è l’ennesima lagna per cuori infranti che piangono sul cuscino mentre si fanno divorare da ricordi e malinconia, dopo una relazione che non può ricominciare.

Con questo brano possiamo confermare non senza amarezza che il punk melodico degli anni ’90 portato avanti dai Green Day, dagli Offspring, dai Millencolin e da tutto ciò che riguarda la scena californiana è morto e calpestato indecorosamente. Certo, ricordiamo tutti che DookieSmashPenguins & Polar Bears avevano già indignato il pubblico punk ancora fedele alla rivoluzione del ’77, e probabilmente gli ex adolescenti di oggi si indispettiscono per gli stessi motivi. Siamo di fronte a una nuova corrente rivolta al grande pubblico dal momento in cui sono scomparse le creste e le borchie? Può darsi, ma per forza di cose esiste di meglio, e di questo non fa (più) parte la band di Mark Hoppus.

Di seguito il testo, la traduzione e l’audio di I Really Wish I Hated You dei Blink 182.

I don’t really like myself without you
Every song I sing is still about you
Save me from myself the way you used to
’Cause I don’t really like myself without you
I really wish I hated you

A little drunk, waiting on your phone call
A little numb, maybe I can’t feel at all
You stitch me up but you can’t stop me bleeding out
I’m better when I’m broken

I love you, but I hate you when you’re with someone else
And I want you wrapped around me, but I don’t trust myself
I drove by your house, but you don’t live there anymore

‘Cause I don’t really like myself without you
Every song I sing is still about you
Save me from myself the way you used to
’Cause I don’t really like myself without you
I really wish I hated you right now
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you

The sun is out, I’m dying in the daytime
I think about the future that we left behind
I drank it all, but I can’t shake you from my mind
Now every window’s broken

I love you, but I hate you when you’re with someone else
And I want you wrapped around me, but I don’t trust myself
I drove by your house, but you don’t live there anymore

‘Cause I don’t really like myself without you
Every song I sing is still about you
Save me from myself the way you used to
‘Cause I don’t really like myself without you
I really wish I hated you right now
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you

I can see that you’ve had enough
I can see that you’re giving up on me
I can see that your hands are up
I can see that you’re giving up on me
I hate the way that you’re better off, better off
I numb the pain but it never stops, never stops
Wish I could say that I’m better off, better off now

But I don’t really like myself without you
Every song I sing is still about you
Save me from myself the way you used to
‘Cause I don’t really like myself without you
I really wish I hated you right now
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you

Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you
Won’t you say something
Won’t you say something
I really wish I hated you

TRADUZIONE

In realtà non mi piaccio senza di te
ogni canzone che canto parla ancora di te,
salvami da me stesso come solo tu sapevi fare
perché in realtà non mi piaccio senza di te,
vorrei davvero odiarti.

Un po’ ubriaco, aspetto la tua telefonata,
Un po’ passivo, forse non riesco a sentirmi
Mi hai ricucito ma non riesco a smettere di sanguinare,
sto meglio quando sono a pezzi.

Ti amo, ma ti odio quando stai con qualcun altro
e ti voglio intorno a me ma non credo in me stesso,
ho guidato verso casa tua, ma non vivi più lì.

Perché in realtà non mi piaccio senza di te
ogni canzone che canto parla ancora di te,
salvami da me stesso come solo tu sapevi fare
perché in realtà non mi piaccio senza di te,
adesso vorrei davvero odiarti.

Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.
Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.

Il sole è fuori, sto morendo durante il giorno,
penso al futuro che ci siamo lasciati alle spalle.
Ho bevuto tutto ma non riesco a scacciarti dalla mia testa.
Ora ogni finestra è infranta.

Ti amo, ma ti odio quando stai con qualcun altro
e ti voglio intorno a me ma non credo in me stesso,
ho guidato verso casa tua, ma non vivi più lì.

Perché in realtà non mi piaccio senza di te
ogni canzone che canto parla ancora di te,
salvami da me stesso come solo tu sapevi fare
perché in realtà non mi piaccio senza di te,
adesso vorrei davvero odiarti.

Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.
Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.

Posso vedere che ne avevi abbastanza
posso vedere che ti stai arrendendo
posso vedere che alzi le mani
posso vedere che ti stai arrendendo.
Odio il modo in cui stai meglio, meglio,
cerco di ignorare il dolore ma non si ferma, non si ferma,
vorrei poter dire che sto meglio, sto meglio ora.

Ma in realtà non mi piaccio senza di te
ogni canzone che canto parla ancora di te,
salvami da me stesso come solo tu sapevi fare
perché in realtà non mi piaccio senza di te,
adesso vorrei davvero odiarti.

Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.
Non dirai niente
non dirai niente,
vorrei davvero odiarti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.