Trump rincara la dose con Huawei: rapporti freddi come non mai ad inizio settembre

Importante soffermarsi sui dettagli emersi in questi giorni per il pubblico europeo, parzialmente coinvolto nella vicenda

9
CONDIVISIONI

Ci sono nuove informazioni di un certo peso da dover prendere in considerazione oggi 5 settembre per quanto riguarda i rapporti sempre più tesi tra Stati Uniti e Huawei. La questione a metà agosto era apparsa già piuttosto articolata, come apparso con il nostro punto della situazione, ma le recentissime dichiarazioni di Trump indicano che la frattura sia più profonda di quanto ci si potesse aspettare. Proviamo dunque a capire come stia evolvendo questa storia dopo la stagione estiva.

Il Presidente degli Stati Uniti, infatti, in queste ore è tornato sull’argomento, affermando senza troppi giri di parole che Huawei ad oggi rappresenti un problema di sicurezza nazionale. Questa la sentenza iniziale interfacciandosi coi giornalisti accorsi alla Casa Bianca. A suo modo di vedere, infatti, ancora oggi il produttore cinese è sinonimo di grande preoccupazione per i militari americani, ma anche per le agenzie di intelligence. Insomma, in pochi secondi è stato spiegato il motivo per il quale gli Stati Uniti non stiano facendo affari con Huawei.

Questi i passaggi salienti che sono stati riportati anche da una fonte autorevole come Huawei Central. Una piccola apertura nel finale nei confronti della Cina, pur facendo intendere che al momento Huawei sia un un brand di cui non si vuole parlare in questo particolare momento storico. Ad oggi, dunque, è impossibile prevedere quali saranno i futuri scenari di questa storia, considerando il fatto che quasi ogni giorno spunta fuori un capitolo per nulla scontato.

Le tensioni tra gli USA e Huawei avranno effetti su EMUI 10? A detta del produttore no, anche se è chiaro che una questione di simile portata possa in qualche condizionare anche la questione dello sviluppo software dei singoli prodotti. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per saperne di più nei prossimi giorni.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.