Si muove qualcosa sulle Memoji per WhatsApp con iPhone il 4 settembre

Possibile analizzare le ultime concepite dai tecnici, secondo le informazioni raccolte in questi giorni

Arrivano segnali incoraggianti oggi 4 settembre per gli utenti che sono ansiosi di sfruttare tutto il potenziale comunicativo delle cosiddette Memoji all’interno di WhatsApp con il proprio iPhone. Alcune informazioni ve le avevamo già fornite a fine agosto con un punto della situazione, ma questo mercoledì gli sviluppatori della nota app di messaggistica hanno deciso di passare dalla teoria alla pratica con il rilascio di un nuovo aggiornamento particolarmente interessante. Proviamo, pertanto, a comprendere come stiano evolvendo le cose.

In seguito al rilascio dell’ultima release di WhatsApp per iPhone, ad inizio settembre, abbiamo constatato che attraverso la versione 2.19.90 sia stata aggiunta la piena compatibilità con le Memoji, quelle riguardanti il tanto atteso upgrade del sistema operativo iOS 13. In attesa di toccare con mano l’aggiornamento in questione, va ricordato che le suddette Memoji risultino funzionanti al 100% con le versioni in beta testing per sviluppatori.

Insomma, un bel passo in avanti che ci dice come tutto sia apparecchiato in vista dell’arrivo sulla scena di iOS 13. Anche lì siamo a buon punto, considerando il fatto che il rollout dell’aggiornamento si ha solitamente poco dopo l’apparizione dei nuovi iPhone sul mercato. Questioni dunque molto calde, ma è chiaro che nei prossimi giorni ne sapremo di più, in virtù di uno sviluppo che sarà costante sotto questo punto di vista.

Chiaro dunque che quanto trapelato attraverso l’ultimo aggiornamento di WhatsApp sia strettamente connesso all’evento Apple che vivremo insieme tra una settimana, provando a capire fino ad allora come cambieranno le cose non solo sul versante iOS 13, ma anche per alcune tra le app più popolari al mondo come WhatsApp. Cosa vi aspettate sul fronte Memoji? Ci saranno altre sorprese durante il mese di settembre? Fateci sapere che ne pensate.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.